Estate nera per i pendolari napoletani, ANM taglia bus e funicolari: cosa cambia

Anm, riduzione serviziSi preannuncia un’estate difficile per i pendolari napoletani. L’Anm dispone il porgramma estivo che vede significative riduzioni sul servizio.

Tra luglio e agosto saranno previste soppressioni (totale quella delle linee C51 e C65) e riduzioni di corse.
Alle sospensioni di luglio si prevede che si aggiungeranno molte altre linee, come la 180, 190, 572, 575, C51, C65, C13, C38, C51, C65, C87, C96, V1, N2. Le problematiche sulle periferie, come Pianura, Ponticelli, Barra e Scampia, saranno ancora più forti.

La funicolare di Mergellina resterà chiusa per due mesi, dal 30 giugno al 1 settembre. Le funicolari attive (Centrale, Montesanto e Chiaia), avranno una frequenza da 10 a 15 minuti. Non è prevista la riattivazione del tram e delle linee filobus, mentre si attende che i lavori sull’asse costiero si concludano, così da sbloccare le linee del tram 1, 2 e 4 che consentirebbero un’agevolazione per l’utilizzo di autobus e personale.

Tale programma, presentato dalla Anm per i servizi di trasporto non risulta essere ancora definitivo, dunque potrebbero esserci delle modifiche, date anche dal progetto, che avrebbe dovuto vedere la sua realizzazione a fine maggio, di assumere 100 autisti.

C’è, però, una notizia positiva. Con l’apertura delle nuove stazioni della metropolitana Linea 1, dovrebbe esserci l’incremento portato da nuovi treni tra il 2020 e il 2021, la riattivazione della Linea 6 e la riapertura di via Marina, con il tram che dovrebbe arrivare fino a piazza Vittoria. Molti pullman, potranno essere utilizzati per altre tratte. E già settembre dovrebbe portarsi dietro le prime migliorie.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più