Napoli, 4000 euro di multa a 2 studentesse per aver protestato con gli operai

Ex Opg
Pagina facebook Ex Opg

Napoli– L’Ex Opg con tutto il gruppo “Je so pazz” esprime massima solidarietà a Elena e Margherita, due ragazze multate per aver manifestato al fianco di alcuni operai.

L’Ex Opg è sempre attento a tutte le vicende sociali e a tutte quelle che, secondo loro, sarebbero delle ingiustizie. Tra queste c’è la storia di queste due studentesse di 17 e 18 anni che hanno bloccato la strada manifestando al fianco degli operai Superlativa.

Due ragazze come tante, due liceali che vanno a scuola la mattina, che studiano e che escono con gli amici. Loro in particolare però tengono molto al sociale e star vicino ai problemi legati al precariato.

Così sono scese in strada per protestare al fianco di alcuni operai. Tutto normale se non fosse stato per la multa di 4000 euro. Queste le loro parole riportate sulla pagina social dell’Ex Opg: “Si può immaginare la sorpresa all’apertura della busta, ma niente rispetto allo sgomento che abbiamo provato scorrendo le righe dell’ammenda. In breve siamo accusate, insieme ad altri 21 operai, di blocco stradale e grazie al decreto sicurezza voluto l’anno scorso da Matteo Salvini adesso verremo punite per il pericolosissimo reato di solidarietà.”

Il gruppo “Je so pazz” ha quindi voluto mostrare a sua volta solidarietà alle due ragazze: “Due studentesse la cui unica colpa è stata quella di aver mostrato solidarietà a una lotta. Quella degli operai Superlativa. Che è la lotta di tutti e tutte noi: la lotta per il diritto al lavoro.
Elena e Margherita stanno scontando i primi frutti del Decreto Sicurezza di Salvini. Accusate di blocco stradale sono state multate per la cifra spropositata di 4mila euro insieme agli operai e alle operai Superlativa presenti quel giorno.”

Potrebbe anche interessarti