Arriva la bonifica a Bagnoli: iniziati i lavori nell’ex Italsider con 25 anni di ritardo

De Magistris BagnoliNapoli– Questa mattina è iniziata l’opera di bonifica nell’ex Italsider di Bagnoli. Una enorme area ricca di giacimenti di metalli pesanti, in attesa di lavori da ben 25 anni.

Durante tutto questo tempo tante sono state le lotte dei cittadini. Proteste, manifestazioni, promesse non mantenute e tanto altro. Questa volta però sembra essere quella buona ed il Sindaco de Magistris ha dichiarato proprio che il sostegno popolare è stato utilissimo ai fini della buona riuscita della bonifica.

Viene applicato un sistema particolare che consiste nell’impiego di specie vegetali per bonificare i suoli contaminati da metalli pesanti. Successivamente si recupereranno le spiagge, l’area balneabile ed il parco.

Per questa bonifica sono stati stanziati ben 500 milioni di euro, per quello che si spera essere una soluzione definitiva dopo 25 anni.

Queste le parole del Sindaco: “Si vedono le ruspe che ci piacciono, siamo entrati nel pieno della bonifica. Bonifica integrale che partirà con l’estromissione dell’eternit e si entrerà nel vivo. Si pensa alla Bagnoli del domani. Si tratta di una vittoria della città fatta prima con la lotta e poi con un grande spirito di coesione istituzionale, saremo felici quando tutto terminerà, ma oggi non ci sono solo parole ma ci sono i fatti.

Non attendiamo la fine della bonifica per creare la nuova Bagnoli. Durante i lavori infatti si recupereranno aree come la balneazione ed il parco, inoltre ci concentreremo su tutti gli atti amministrativi e burocratici.

Ecco anche le parole del Ministro Provenzano: “Scusate il ritardo ma oggi partono i lavori. Sono lavori che vengono eseguiti con il minimo impatto per i cittadini. Apriamo oggi dei centri per restituire alla città quello che in questi ultimi 25 anni gli è stato sottratto.”

Potrebbe anche interessarti