Coronavirus, a Napoli “Pane per tutti”: 200 chili di pane al giorno a chi ha bisogno

Napoli – Nasce l’iniziativa #panepertutti, per contrastare la fame durante questo periodo di emergenza a causa del Coronavirus. Molte sono infatti le famiglie che al momento non hanno un lavoro ed hanno serie difficoltà a mettere il piatto in tavola.

Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come si previene.

Il Coronavirus, oltre al danno sanitario che sta causando migliaia e migliaia di morti, porta con sé alcune tragiche conseguenze. Tra queste, una delle più gravi è sicuramente quella economica, che sfocia nella fame. Per questo motivo nasce l’iniziativa #panepertutti, ideata da Luca Napoleone, Ugo Patierno, Nando Simioli, Pasquale Luongo e Antonio Vollaro.

Chi ha di più, dia di più“. Queste sono le parole dell’appello del senatore Sandro Ruotolo cui tanti stanno rispondendo. In questo periodo di necessità infatti è importante aiutare il prossimo, come in questo caso. Il progetto prevede la produzione e la distribuzione del pane tramite il sostegno dei centri di raccolta e di volontari. Un grande ringraziamento si deve al Mulino di Napoli di Antimo Caputo, che fornisce le provviste di farina per la produzione.

Queste le parole di Luca Napoleone, uno degli ideatori del progetto, che sul sito viaggiaora afferma come, ogni giorno, 200 chili di pane vengano distribuiti ai più bisognosi: “Il nostro piccolo contributo spero sia quello di aiutare chi ha serie difficoltà a mettere il piatto a tavola. Fornendo almeno il pane, che è l’elemento fondamentale per il sostentamento fisico. In attesa che l’emergenza rientri e si torni a condurre la vita di sempre, sperando che il Coronavirus sia solo un brutto ricordo.

“Ringrazio di cuore le persone che hanno contribuito a rendere possibile tutto ciò, in particolar modo l’azienda “Il Mulino di Napoli (Mulino Caputo)” di Antimo Caputo che ha messo a disposizione tutti i prodotti necessari per la produzione del pane, donando tutte le scorte disponibili e dimostrando il gran cuore di questa fantastica città.

“Chiediamo quindi il supporto di tutti, contattateci attraverso i canali social qualora conoscete persone che necessitano di aiuti, siamo a vostra completa disposizione.”

Potrebbe anche interessarti