“Megaris” il fumetto che racconta Napoli attraverso lo stile dei manga giapponesi

megaris
Foto del sito shockdom.com

È uscito il primo numero della serie a fumettiMegaris“. Il titolo indica il nome greco di Megaride, l’isolotto sul quale a Napoli sorge il Castel dell’Ovo. È edito dalla Shockdom, casa editrice bresciana fondata da Lucio Staiano, calabrese, sotto l’etichetta Kasaobake, in precedenza editore novarese dedito alla pubblicazione soprattutto di manga (fumetti con impostazione e stile giapponese) realizzati in Italia.

Il fumetto, che riprende lo stile dei manga giapponesi, è dunque ambientato a Napoli ed è stato realizzato dall’artista napoletana AlexViva, autrice sia di testi che di disegni.

Alessia Vivenzio ha una laurea in archeologia per ora messa da parte per dedicarsi alla scrittura, al disegno e all’insegnamento del fumetto presso la Scuola Italiana di Comix.

Foto del sito shockdom.com

Il protagonista del fumetto “Megaris” è Paride, un giovane archeologo napoletano che lavora come guida turistica al Castel dell’Ovo. Vive con sua nonna e trascorre giornate piuttosto tranquille e monotone. Ma a scuoterne la routine ci penserà Leonida, il suo migliore amico, che però gli nasconde un grande segreto. Le vicende in cui viene coinvolto Paride coniugano il mito della sirena Partenope (sepolta proprio a Castel dell’Ovo) con fantasmi, streghe che cercano l’immortalità attraverso il sangue degli albini e molte altre vicende.

Insomma, coloro che leggeranno questo fumetto si imbatteranno in un viaggio avvincente ambientato a Napoli, che coniuga in maniera impeccabile la cultura e le leggende partenopee, con lo stile unico, originale dei manga giapponesi.

Potrebbe anche interessarti