A Capodichino le cabine di sanificazione: l’aeroporto di Napoli è il primo in Italia

cabine sanificazione aeroporto napoli capodichinoNapoli – Un piccolo, grande primato per l’aeroporto di Capodichino che è il primo scalo italiano ad aver installato al suo interno delle cabine di sanificazione. Si tratta di un intervento mirato a garantire la sicurezza in merito all’emergenza coronavirus, che per mesi ha bloccato il nostro Paese come quelli del resto del mondo.

Il montaggio delle cabine di sanificazione, le quali si trovano nell’area partenze, è terminato il 24 giugno, come rende noto Sanitationbooth, l’azienda produttrice. Sono appunto delle cabine dove il viaggiatore passa e su cui viene spruzzato uno spray sanificante che non è dannoso né per la salute delle persone, né per i tessuti. Come si vede nel filmato pubblicato sulla pagina Facebook di Sanitationbooth, la procedura dura soltanto pochi secondi.


L’aeroporto di Napoli ha previsto una serie di norme di rispettare per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Queste le raccomandazioni:
– Preparare la documentazione di viaggio e compila l’autocertificazione per i casi previsti;
– Indossare la mascherina prima di entrare in aeroporto
– Tutti i passeggeri in arrivo e in partenza sono sottoposti al controllo della temperatura corporea mediante termoscanner;
– L’accesso al Terminal è consentito solo a chi ha una temperatura corporea inferiore o uguale a 37,5°;
– Mantenere le distanze dagli altri passeggeri e dagli operatori aeroportuali rispettando la segnaletica.

Inoltre, la Compagnia aerea potrà:
– richiedere, all’atto del check-in, di compilare una autocertificazione (suggeriamo di consultare il sito della Compagnia aerea);
– vietare l’imbarco a bordo di bagagli a mano di grandi dimensioni.

Potrebbe anche interessarti