Michèle Rubirola è il primo sindaco donna di Marsiglia: i suoi nonni erano napoletani

michèle rubirola sindaco marsiglia napoliMichèle Rubirola è la nuova sindaca di Marsiglia, che per la prima volta ha eletto un primo cittadino donna. Un risultato per il quale i napoletani possono provare un pizzico di orgoglio, visto che i suoi nonni sono giunti nella città francese proprio da Napoli.

Esponente del partito dei Verdi, è riuscita dopo 25 anni a strappare Marsiglia al governo della destra, che così cerca di intraprendere la strada della svolta ecologista. Così si presenta Michèle Rubirola sul sito di Printemps Marseillais, la lista che l’ha sostenuta:

“Proveniente da una famiglia modesta, sono stato un medico di famiglia per 16 anni e attualmente sono un medico di prevenzione e salute pubblica. I miei nonni vengono da Napoli e Barcellona, ​​impegnata in diverse lotte sin dalla mia adolescenza, sono marsigliese da sempre!”.

Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, le ha scritto una lettera per congratularsi:

“Desidero farti giungere – a nome della Città di Napoli e mio personale – le vive felicitazioni ed i complimenti per la Tua elezione a Sindaca di Marsiglia. La tua bellissima vittoria assume un ulteriore significato perché, per la prima volta la Tua Città ha eletto un Sindaco donna. Mi fa molto piacere che il Tuo progetto – caratterizzato dalla centralità delle tematiche ambientali ed ecologiste – sia stato apprezzato e riconosciuto dai marsigliesi che hanno inteso, con il loro voto, dare fiducia a chi si è sempre battuto per l’affermazione dei principi di salvaguardia del clima e dello sviluppo sostenibile”.

“Sono, altresì, lieto che – essendo Tu di origini napoletane e legata al nostro territorio – si possano rinsaldare i legami e le relazioni di amicizia che uniscono le nostre Città – che ricoprono un ruolo importante per lo sviluppo di un Mediterraneo di Pace – che, insieme, potranno intraprendere azioni incisive anche sui temi dei diritti, della solidarietà e dell’uguaglianza. Ti trasmetto i sensi della mia stima e Ti auguro proficuo lavoro”.

Potrebbe anche interessarti