Salvini a Napoli: “Leghista terrone scuorno del Meridione. Chi fomenta odio non è il benvenuto da noi”

Matteo Salvini è giunto a Napoli. Dopo la tappa a Torre Del Greco, dove è stato nettamente respinto dai manifestanti, anche a Piazza Matteotti l’incontro elettorale è stato accolto tra polemiche e contestazioni, come rendicontato dalla pagina Ex OPG Occupato – Je so’ pazzo.

L’organizzazione politica ha postato una foto in cui è ben visibile uno striscione con uno degli slogan più frequenti rivolto al Leader della Lega: “Leghista Terrone scuorno del Meridione”.

Manifestanti questa mattina a Torre del Greco

Il contenuto è corredato da una didascalia che riesce a dare l’idea di come i napoletani abbiano accolto il comizio: “NAPOLI NON SI LEGA! Il presidio di centinaia e centinaia di cittadini si sta spostando in corteo per ribadire che Salvini e tutti coloro che fomentano odio e discriminazione non sono i benvenuti nella nostra città.”

Manifestanti questa mattina a Torre del Greco

Del resto, a scatenare l’ira del popolo napoletano sono state anche le attività preparatorie all’incontro, in particolare non sono state gradite le locandine ufficiali. Su di esse, infatti, la nota “Piazza Matteotti” viene denominata “Piazza Poste”, con un richiamo che sembrerebbe legarsi al regime fascista. In generale, tuttavia, i meridionali non dimenticano la scarsa propensione, talvolta sfociata in vere e proprie offese, verso le problematiche del Sud.

Manifestanti questa mattina a Torre del Greco

Già in mattinata, durante il suo intervento a Torre del Greco, i presenti hanno accolto Salvini con urla e fischi. Anche qui su alcuni striscioni si palesava il malcontento dei cittadini per la visita del leghista. La piazza era gremita di contestatori e le forze dell’ordine presenti hanno cercato di scongiurare qualsiasi tipo di rappresaglia.

I presenti gli hanno più volte intonato il coro: “Scemo, scemo”. Lui però sembrava indifferente e continuava ad andare avanti nel suo discorso. Alla fine si è inchinato al suo pubblico e lo ha ringraziato, preparandosi alla prossima tappa. L’arrivo di Salvini a Napoli, però, così come successo nella cittadina torrese, ha ugualmente scatenato l’indignazione dei cittadini.

Potrebbe anche interessarti