Senologo del Pascale sospeso per violenze sessuali: “Sono estraneo ai reati contestati”

senologoSospeso per un anno dalla professione il medico R. T., specialista senologo presso l’Istituto Nazionale per la cura dei Tumori Pascale di Napoli con l’accusa di violenza sessuale ai danni di due pazienti. L’indagine, condotta dagli agenti del commissariato dell’Arenella e dalla squadra mobile, è partita dopo una denuncia ai danni del suddetto medico. L’inchiesta è nata nel novembre dello scorso anno ed è stata gestita in codice rosso.

Il pool “Fasce deboli” della Procura di Napoli, coordinato dal procuratore aggiunto Raffaello Falcone, ha chiesto e ottenuto dal giudice l’applicazione della misura cautelare interdittiva della sospensione dall’attività di medico svolta presso il Day Surgery di Senologia del Pascale nonché dalla professione sanitaria privata, per la durata di dodici mesi.

Il medico sotto accusa è il responsabile del day hospital senologico ed è molto conosciuto e stimato a Napoli e non solo. Dopo l’interrogatorio di garanzia, il senologo potrà replicare alle accuse e la difesa potrà proporre ricorso al riesame per ottenere l’annullamento dell’ordinanza del giudice.

Il medico imputato, però, raggiunto telefonicamente da Fanpage.it, si dichiara estraneo alle accuse: “Sono molto provato da questa vicenda, non ho ricevuto nessun avviso di garanzia, non sapevo di essere sotto indagine. Si sta scatenando una campagna mediatica di fango, come al solito succede in questi casi. Sono assolutamente estraneo ai reati che mi vengono contestati”.

Non è la prima accusa del genere che viene fatta ai danni di un medico: qualche mese fa fu scandalo all’Ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno. Il primario di radiologia fu accusato di abusi sessuali nei confronti di una paziente.

Potrebbe anche interessarti