Comune Napoli a rischio dissesto, de Magistris: “E’ possibile se non approveranno una norma”

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, presente allo svelamento del dipinto murale di Mattia Preti su Porta San Gennaro, ha parlato del momento del Comune di Napoli dopo le dichiarazioni di Gaetano Manfredi riguardo al buco di 5 miliardi nelle casse del Comune.

Amministrare questa città è molto difficile, però ci tengo a sottolineare che la situazione di gravità non deriva da questa amministrazione. Purtroppo paghiamo un debito che risale all’emergenza rifiuti e agli anni del terremoto. In questi anni ci sono stati un miliardo e mezzo di tagli, leggi sbagliate, abbandono dei Comuni, producono poi che persone autorevoli come Gaetano Manfredi si rendano conto che cosa significhi amministrare questa città.

Ci vuole coraggio, ci vuole forza, ci vuole tanta passione. Non è una passeggiata, non è un caffè al bar, non è un patto che può sancire la messa in sicurezza di un sindaco. Io mi auguro che finita la campagna elettorale tutte le forze politiche possano affrontare il tema dei debiti storici dei comuni e non solo fare leggi speciali per una città e non solo farle con un abito a misura per questo o per l’altro capitale.

Se non approvano una norma che faccia fronte al buco creato dalla Corte Costituzionale, 2000 comuni andranno in dissesto tra cui anche Napoli” – conclude così de Magistris.

Video di Giada Orlanducci

Potrebbe anche interessarti