Scossa di magnitudo 2 a Pozzuoli: avvertita fino a Napoli

scossa pozzuoli

Questa mattina alle 9 la popolazione della zona dei Campi Flegrei ha avvertito una scossa di terremoto di magnitudo 2. A riferirlo è l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sul proprio sito. La scossa è stata avvertita soprattutto dalla popolazione di Pozzuoli ma, anche nei quartieri napoletani di Bagnoli e Agnano, che rientrano nella caldera del supervulcano dei Campi Flegrei.

L’epicentro del terremoto è stato Pozzuoli ed essendo stata una scossa di bassa profondità, soltanto 2 kilometri, è stata avvertita distintamente da tutta la popolazione. Sono infatti tante le persone che sui social hanno commentato l’accaduto, ormai diventato un abitué ma sempre preoccupante e spaventoso.

Come riportato dal bollettino settimanale – 26 aprile 2 maggio – nell’area dei Campi Flegrei sono stati registrati 61
terremoti di bassa energia con -1.1≤Md≤1.4 (±0.3).La velocità media del sollevamento a partire da settembre 2020 è di 13±2 mm/mese. Il sollevamento registrato alla stazione GPS di RITE è di circa 74 cm da gennaio 2011, di cui circa 25 cm da gennaio 2019.

Il Bradisismo a Pozzuoli, ovvero il lento sollevamento del suolo della caldera flegrea, presenta infatti negli ultimi anni una nuova fase di lenta risalita che periodicamente si manifesta con eventi chiaramente percettibili dalla popolazione. La Caldera flegrea è probabilmente l’area vulcanica più studiata e monitorata a livello mondiale, sia per le sue peculiarità di carattere geologico, sia perché densamente abitata da oltre un millennio” – aveva detto un anno fa Diego Civitillo, presidente della X Municipalità del Comune di Napoli.

Preoccupazione anche da parte del sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, che ha chiesto alla popolazione di non avvicinarsi alla zona interessata: “L’Osservatorio Vesuviano ha comunicato a questa Amministrazione l’accadimento di un evento sismico di magnitudo 2,0 ± 0,3 in località Agnano-Pisciarelli. Il sisma si è prodotto alle 9:08, ora locale, alla profondità di 2,3 km. L’evento potrebbe essere stato accompagnato da boati avvertiti dagli abitanti dell’area prossima all’epicentro. L’amministrazione ribadisce il divieto assoluto di avvicinamento all’area di emissione di fluidi di Pisciarelli per il pericolo di emissioni di fango ad alta temperatura“.

 

L’Osservatorio Vesuviano ha comunicato a questa Amministrazione l’accadimento di un evento sismico di magnitudo 2,0 ±…

Pubblicato da Vincenzo Figliolia su Mercoledì 5 maggio 2021

Potrebbe anche interessarti