Blue Whale a Torre Annunziata: studente di 16 anni inizia i 50 passi verso il suicidio

La procura di Torre Annunziata apre un’inchiesta sulla Blue Whale per un caso a Torre Annunziata: un giovane oplontino avrebbe cercato di emulare gli ormai famigerati 50 passi dell’incubo, nato in Russia ma ormai diffuso in tutto il mondo, anche in Italia dove se ne sono occupate le Iene mostrando un video choc.

Lo studente di 16 anni di Torre Annunziata aveva deciso di iniziare con la carambola del terrore, come riporta Il Mattino: gesti di autolesionismo, selfie pericolosi e sfide mortali. L’inchiesta è coordinata dal procuratore Sandro Pennasilico e dall’aggiunto Pierpaolo Filippelli. Il ragazzo è stato ascoltato dagli investigatori.

Ma che cos’è la Blue Whale? È la “balena azzurra”, un’usanza macabra che convince gli adolescenti a seguire le regole di un rituale psicologico pensato per diffondersi in rete, strutturato per indurre la mente dei ragazzi a una depressione profonda e convincerli che l’unica soluzione è suicidarsi lanciandosi nel vuoto. Il tutto è iniziato in Russia come ha raccontato in un lungo e intenso reportage Matteo Viviani, giornalista del programma Le Iene. In Russia ha portato al suicidio 157 adolescenti. Ma la cosa ancora più sconvolgente è che mentre questi ragazzi si suicidano si fanno filmare.

Potrebbe anche interessarti