Falsi incidenti, indagati 3 giudici accusati di prendere mazzette: i nomi

Un blitz portato a termine dalla Guardia di Finanza di Torre Annunziata ha messo fine alle attività illecite di ben 27 persone. Un gruppo di truffatori sui quali da oggi scatta un’ordinanza di custodia cautelare, in quanto accusati di corruzione in atti giudiziari e di inscenare falsi incidenti stradali a scopo di lucro.

I componenti di questo gruppo sono: avvocati, periti assicurativi e giudici di pace. Una struttura costruita dalle fondamenta all’apice, in cui tutte le parti coinvolte avevano come fine quello di accaparrare soldi ai danni delle società assicurative. Infatti la modalità di condotta corruttiva era sempre la stessa: gli avvocati pagavano i periti per consulenze false e poi davano mazzette ai giudici, ai quali scrivevano la sentenza che avrebbero dovuto proferire in udienza. Un giro di soldi che portava ancora più soldi e guadagni ai protagonisti.

Ma per fortuna questa attività di corruzione è stata fermata. I giudici di pace coinvolti sarebbero Antonio Ianniello di Salerno, Paolo Formicola di Napoli, Raffaele Ranieri di Roma.

Potrebbe anche interessarti