Vesevus de gustibus a Torre del Greco: due giorni di arte, cibo e tradizione

Vesevus de gustibusTorre del Greco – Vesevus de gustibus nella città del corallo. Torna l’appuntamento con la kermesse che mette in risalto le eccellenze dei comuni che fanno parte del praco Nazionale del Vesuvio.

Al via, da venerdì 24 gennaio, una due giorni di eventi e di attività nell’Auditorium ” Ponte Morandi” dell”ex complesso “SS. Trinità” di Torre del Greco in via Circumvallazione.

Le manifestazioni si inseriscono nell’ambito della seconda edizione di ” Vesevus de gustibus: le arti, i sapori, le tradizioni”, la rassegna edita e promossa da Città Metropolitana di Napoli e finalizzata alla valorizzazione in rete delle tradizioni, dell’enogastronomia e delle bellezze dei territori compresi all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio, tra i quali rientra anche il comune di Torre del Greco.

Si parte, venerdì 24 gennaio alle ore 18.30 con un concerto musicale a cura del Liceo “M. Bassi” di Castellammare di Stabia, e, a seguire una degustazione di prodotti e peculiarità culinarie tipiche dell’area vesuviana a cura dei giovani allievi dell’ Istituto Alberghiero “Pantaleo” di Torre del Greco.

Sabato 25, invece, sempre all’auditorium “Ponte Morandi”, un altro momento musicale – alle ore 10.00 – curato dagli allievi del Liceo Musicale “Albertini” di Nola.

“Una opportunità per i nostri territori – le parole del vicesindaco ed assessore alle attività produttive, Michele Borriello – che anche la città di Torre del Greco ha voluto cogliere per mettere in risalto l’eccellenza del proprio sostrato culturale. La valorizzazione dei saperi e dei sapori rappresenta una chiave di interazione, importante, con la quale riscoprire e riqualificare le tradizioni e le specifiche peculiarità che contraddistinguono, da sempre, un’area territoriale, quella strettamente vesuviana, da sempre ricca di storia e di vicende. Il mio personale ringraziamento a tutte le forze impegnate negli eventi di questa due giorni, in particolar modo, a tutti gli studenti ai quali in primis è rivolto il senso della nostra azione amministrativa”.

Potrebbe anche interessarti