Notizie di Torre del Greco

Tutte le informazioni e notizie sulla città di Torre del Greco

In questo mondo di spaccature e rancori c’è sempre più bisogno d’amore e di dialogo. La squadra della pizzeria Magma continua sulla via della solidarietà e sulla volontà di fare rete con le piccole aziende.

Su questo leitmov, Ciro Di Giovanni, proprietario delle piscine Sakura di Torre del Greco e della pizzeria Magma, ha voluto dedicare una pizza ai pastori sardi messi in ginocchio da un mercato spietato e poco attento alle storie difficili o al tracollo di piccole imprese e lavori artigiani.

Dietro un fallimento lavorativo ci sono vite che vanno allo sbando e alla disperazione“, dice Ciro, che ben conosce la tragedia della perdita del lavoro in seguito al fallimento dell’albergo e piscine Sakura del quale era dipendente. Con enormi sacrifici, ha voluto rilevare la struttura della Piscina Sakura, presente a Torre del Greco dagli anni settanta, punto di riferimento importante per i torresi e molti vesuviani che qui si sono incontrati, innamorati, hanno festeggiato momenti significativi della propria esistenza. Nasce così la pizza #iostoconipastorisardi,un piccolo segno di solidarietà e rispetto verso il lavoro di queste persone, portato avanti esclusivamente dal grande amore per l’identità del proprio territorio.

La pizza è preparata con pecorino sardo, cipolle di Montoro di Nicola Barbato, pepe e basilico. In abbinamento la pizzeria Magma propone la birra artigianale Serrocroce Ambrata, azienda fortemente voluta per la bellissima storia di rinascita della famiglia di Vito Pagnotta alla quale è legata. La cipolla di Montoro è dell’azienda agricola di Nicola Barbato, uomo di terra che ha saputo rilanciare e valorizzare questa storica coltura del proprio paese che lentamente stava scomparendo. Cosa può fare una pizza? Forse poco, forse tanto, l’idea di partenza ha già in se un progetto di speranza e unisce più territori segnati pesantemente dalla crisi che i veloci cambiamenti dei mercati e della politica provocano in maniera spietata.

La pizza #iostoconipastorisardi verrà presentata ufficialmente oggi giovedì 21 febbraio alle ore 19,30 presso la pizzeria Magma in via Enrico de Nicola 28 a Torre del Greco.

INFO

www.sakuraclubpiscina.it

Pagina Facebook

Tel. 393 2635172

Boscotrecase. In cento hanno assaltato l’ospedale Sant’Anna, danneggiando un reparto e aggredendo medici e infermieri, dopo la morte di una donna di 55 anni. Scene di guerriglia folle, e di violenza ingiustificabile.

Come riportato anche dal consigliere dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, gli aggressori sarebbero organici al clan Gionta di Torre Annunziata, e la donna deceduta sarebbe proprio la moglie di uno degli affiliati. L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari, avrebbe infatti abbandonato la propria abitazione per devastare l’ospedale.

Solo l’intervento di ingenti forze dell’ordine ha potuto placare l’ira degli aggressori e riportare la calma nella struttura.

Francesco Emilio Borrelli ha pubblicato le immagini e il video dell’assalto all’ospedale.

IL VIDEO

Seguite con noi la diretta testuale di Turris-Marsala. Fischio d’inizio alle ore 15:00 presso lo stadio Amerigo Liguori di Torre del Greco.

TURRIS-MARSALA  0-0  (FINALE)

(Premi F5 per aggiornare la diretta o clicca qui)

 

SECONDO TEMPO

FINISCE QUI LA PARTITA!

50′ Cunzi cade in area, il pubblico chiede a gran voce il calcio di rigore. L’attaccante protesta e viene cacciato fuori!

45′ Concessi 6 minuti di recupero.

43′ Si va verso il recupero.

37′ TURRIS VICINISSIMA AL VANTAGGIO! Punizione battuta da Cunzi, cross a giro sulla testa di Vacca. Pallone che sfiora il palo alla sinistra di Giappone!

34′ CI PROVA RICCIO DALLA LUNGHISSIMA DISTANZA, DEVIA GIAPPONE!

34′ Conclusione di Tripoli, D’Inverno blocca in due tempi.

30′ Tiro di Vacca, conclusione deviata. Palla intercettata da Giappone.

28′ Cross di Cunzi direttamente tra le braccia del portiere.

23′ Altro ottimo disimpegno di Lagnena, che sbroglia una situazione complicata.

20′ TURRIS AD UN PASSO DAL VANTAGGIO! Lancio di Fabiano a cercare il taglio di Formisano. Destro ad incrociare potente e preciso, ma Giappone devia in corner.

18′ Partita ancora bloccata. La Turris fa fatica ad imbastire azioni di gioco.

14′ Vacca va alla conclusione, ma era in posizione di fuorigioco.

11′ Dentro anche Cunzi. Vedremo se saprà dare qualcosa ai suoi.

10′ Cambio da ambo le parti: entrano Fabiano e Fragapane.

5′ TURRIS VICINA AL VANTAGGIO! Punizione per i corallini battuta da Franco al limite dell’area. Il pallone scende ma non trova lo specchio di porta.

1′ E’ iniziato il secondo tempo

 

PRIMO TEMPO

FINE PRIMO TEMPO

45′ + 1 Altra bella conclusione della Turris: tiro a giro di Di Dato che per poco non inquadra la porta.

43′ Tiro dalla distanza di Lagnegna: gran bella conclusione che impegna Giappone.

41′ Ci avviciniamo verso il recupero del primo tempo.

37′ Corner per la Turris: sponda di Riccio, interviene col tacco Vacca. Palla fuori.

32′ Candiano reclama un rigore per fallo di mano: l’arbitro lascia proseguire.

27′ Tiro dalla lunga distanza di Franco: pallone abbondantemente sopra la traversa.

26′ Partita tutt’altro che spettacolare: si sente l’assenza del tridente titolare nella Turris.

22′ Cross pericoloso di Lagnena, svetta di testa Guarracino ma sbaglia il tempo e non trova il pallone.

18′ Ancora nessuna azione da gol in questo primo tempo.

13′ Cambio di campo a cercare il taglio di Formisano sulla destra: pallone troppo lungo.

11′ Di Dato cade in area, l’arbitro lo ammonisce per simulazione.

5′ Pessimo disimpegno di Giappone che nel tentativo di rinviare la palla ha colpito in pieno Guarracino, che per poco non stava per approfittarne.

4′ Tanti falli in questi primi minuti di gioco.

1′ E’ iniziata la partita.

 

Turris: D’Inverno, Esempio, Riccio, Aliperta, Di Nunzio, Formisano, Franco (11′ Cunzi), Vacca, Guarracino (31′ st Auriemma), Di Dato (10′ st Formisano), Lagnena.

A disp.: Casolare, Caiazzo, Auriemma, Fabiano, Cellitti, Fibiano, Tarallo, Esposito, Cunzi. All.: Fabiano.

Marsala: Giappone, Galfano, Sekkoum, Maraucci (10′ st Fragapane), Corsino (16′ st Balistrieri), Napolitano (32′ st Benivenga), Candiano, Prezzabile, Lo Nigro (32′ st Bonfiglio), Giardinia, Manfrè (25′ st Tripoli).

A disp.: Compagno, Benivenga, Fragapane, Balistrieri, Tripoli, Rallo, Giuffrida, Ciancimino, Bonfiglio. All.: Giannusa.

Arbitro: Eugenio Scarpa (Collegno)

Marcatori: -; Ammoniti: Di Dato, Galfano, Lo Nigro, Aliperta, Sekkoum, Fragapane, Riccio. Espulso Cunzi.

polizia

poliziaTorre del Greco – Follia nella città corallina ieri, quando un uomo di circa 50 anni ha tentato di strangolare la sua compagna usando una cintura.

Ad intervenire in un primo momento sono stati gli uomini della Polizia Locale che, avvisati da alcuni passanti, hanno segnalato la presenza di un coltello sul manto stradale e lanciato da un balcone. L’uomo, affacciatosi, si è giustificato affermando che fosse caduto in maniera accidentale.

Successivamente si è avuto l’intervento della Polizia di Stato che, avvisati di una lite in appartamento, hanno raggiunto l’abitazione dove la donna chiedeva aiuto affacciata al balcone. La donna ha raccontato di un tentativo di strangolamento e un’aggressione con un coltello da cui era riuscita a divincolarsi gettando il coltello giù.

Il 51enne è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Poggioreale.

san valentinoTorre del Greco – Per festeggiare gli innamorati in occasione di San Valentino, giovedì 14 febbraio il Red Hot Tower Pub di Corso Garibaldi 33 ha in programma l’evento “San Valentino Ammor & Mandulino” per una serata all’insegna dell’ottima musica e del buon cibo. Dalle ore 21:30, il noto pub si animerà con musica live: chitarra e mandolino con Toto Toralbo e Raimondo Esposito. Lo chef Salvatore Gaudino per l’occasione propone due menù fissi.

Una proposta a base di carne che prevede:
– Affettato di fiocco della Valtellina con scaglie di grana, miele al rosmarino e arancia amara e sfogliate croccanti;
– Tortello farcito con stracotto di suino  con ragù di polpette di marchigiana;
– Tagliata di picanha con insalata di lattughino, gherigli di noci e melograno.

Passione indecente
– Mousse al torroncino con crema di frutto della passione e ganache al latte.

Proposta Carne € 50,00 a coppia compreso 2 calici di vino e 2 bottiglie di acqua.

Una proposta a base di pesce che prevede:
– Quenelle di baccalà su crostone di polenta al nero di seppia, con crema di broccolo barese e blinis alla panna acida;
– Tortello con battuto di gamberi, saltato con pomodorini pelati e stracciatella di bufala;
– Calamaro ripieno alla gallinella e pomodorini confit su insalata di carciofi croccanti e purea di patate alle papacelle.
Passione indecente
– Mousse al torroncino con crema di frutto della passione e ganache al latte.

Proposta Pesce € 60,00 a coppia compreso 2 calici di vino e 2 bottiglie di acqua.

Si consiglia di prenotare.
Tel: 081 849 6854
Corso Garibaldi 33, 80059 Torre del Greco


A Torre del Greco, domenica 10 febbraio, è divampato un violento incendio in un appartamento ai piani alti in Via Volturno, nei pressi della Circumvallazione. Un anziano, come riportato dalle prime ricostruzioni e dai parenti dell’uomo, avrebbe lasciato accesa la stufa a pellet per rendere calda l’abitazione, mentre si recava a fare gli abituali acquisti mattutini.

I vicini dell’anziano hanno dato l’allarme e chiamato i vigili del fuoco, terrorizzati dalla possibile presenza di bombole di gas all’interno della suddetta abitazione. L’intera zona è stata posta immediatamente in sicurezza dalle forze dell’ordine e dai vigili del fuoco, intervenuti sul posto alle prime segnalazioni, evacuando due appartamenti adiacenti e al piano inferiore, minacciati dal propagarsi dell’incendio. Il fumo dell’abitazione in fiamme, come riferito dai cittadini, è giunto persino in via Martiri d’Africa, allertando anche gli abitanti di quell’area. Le operazioni di spegnimento sono terminate nel pomeriggio, causando la chiusura al traffico del tratto stradale di via Circumvallazione.

Il proprietario del suddetto appartamento dovrà stabilirsi, quasi sicuramente, per un periodo incerto dai parenti. Le forze dell’ordine avvieranno ulteriori indagini, chiarendo ulteriormente lo spiacevole accaduto. Di seguito, le foto:

lavoroTorre del Greco – Il George Best è alla ricerca delle figure professionali che daranno vita al suo Staff, ossia ad una squadra giovane e motivata, che nasca dal territorio e possa crescere assieme all’intero progetto. L’aria di nuovo si mescola ai pezzi di storia, con l’apertura del nuovo locale di Torre del Greco, il quale si ispira al famoso calciatore nord-irlandese George Best.

Non si tratta solo di uno dei giocatori più forti della storia, ma di uno degli sportivi più discussi del tempo, per la sua  particolare ribellione agli schematismi morali dell’epoca e il suo modo di essere anticonformistaSalvatore Campanella, l’architetto che ha progettato il British Vintage Pub di Torre, infatti, si è ispirato proprio alla Gran Bretagna degli anni ’60 per la progettazione degli ambienti; gli anni in cui George Best ha brillato negli stadi, non senza onorare i banconi dei popolari pub inglesi.

L’arredo vintage sixties, che comprende l’autentica oggettistica di quegli anni (memorabilia), incontra, in alcuni spazi, i sobborghi delle notti di Manchester e la ruggine degli spalti dell’Old TraffordUn po’ come un salto nel vortice del tempo, senza lasciare le calde radici del Vesuvio. L’intento dei giovani imprenditori, che hanno creduto fortemente in questo progetto , è quello di formare una squadra che funzioni, fatta di giovani del territorio che hanno già lavorato in questo settore e da quelli che, invece, vogliono cimentarsi, per la prima volta. 

LE FIGURE RICERCATE SONO:

  • Addetto alla Cucina, con esperienza
  • Addetto alla Cucina, anche prima esperienza
  • Addetto alla Sala, con esperienza
  • Addetto alla Sala, anche prima esperienza
  • Bartender, con almeno un anno di esperienza

Per chi vuole candidarsi all’offerta, può mandare il suo Curriculum Vitae aggiornato al seguente indirizzo e-mail: thegeorgebest2019@gmail.com

SPECIFICANDO, NELL’OGGETTO DELLA MAIL, SE CANDIDATO ALLA SALA O ALLA CUCINA.

San Valentino è il giorno romantico per eccellenza, dedicato agli innamorati e a chi si vuole bene. E cosa c’è di più bello che sorprendere la propria dolce metà?

Allora vieni alla Pizzeria Magma delle Piscine Sakura di Torre del Greco, qui troverai un posto speciale. Tanta buona cucina, panorama da togliere il fiato sul golfo di Napoli e la calorosa accoglienza dello staff.

La pizzeria propone per la Festa degli Innamorati: calice di spumante per brindare con la propria metà, frittura e tagliere di salumi e formaggi. Si continua con una degustazione di pizza, un dolce alla nocciola, tutto accompagnato da vino o birra a soli 20 euro.

INFO

Quando: 14 febbraio 2019
Dove: Pizzeria Magma alle Piscine Sakura, Torre del Greco (NA)

Pagina Facebook
Sito Internet

anziani04

anziani04Torre del Greco – Il “Centro sociale anziani” verrà inaugurato oggi pomeriggio alle ore 17:00.

Un progetto condotto dall’amministrazione comunale, e, fermamente sostenuto dal sindaco, Giovanni Palomba per offrire una sede dignitosa e funzionale agli anziani del territorio e concedere loro la fruizione di spazi nei quali ritrovarsi e svolgere attività relazionali e sociali.

Una soluzione, oltretutto, vantaggiosa che non grava sul bilancio dell’Ente e che prevede la concessione in comodato d’uso gratuito dei locali, di proprietà comunale, di viale Sardegna, già precedentemente assegnati ai preposti uffici delle politiche sociali.

Il Centro sociale anziani sarà, così, aperto dal lunedì al venerdì – dalle 16.00 alle 20.00 – restando, tuttavia, anche nelle ore mattutine nella disponibilità, e, per lo svolgimento di attività socialmente utili.

“Donare un sorriso e qualche ora di serenità ai nostri cittadini della terza età, è un dovere delle istituzioni”.

Con queste parole, il sindaco Giovanni Palomba.

“Un ottimo lavoro, quello che oggi giunge nella disponibilità dei servizi offerti ai nostri concittadini, per il quale vorrei ringraziare – oltre all’esecutivo cittadino – anche i consiglieri che si sono adoperati con determinazione per tradurre in atto concreto questa iniziativa che offriamo alla città di Torre del Greco. Rispettare gli anziani e dare loro possibilità, nonché, il modo di esprimersi e relazionarsi significa, per una comunità, garantire e preservare la propria storia e le proprie tradizioni”.

Alla manifestazione, interverranno oltre al primo cittadino ed all’assessore al ramo, Luisa Refuto, anche il presidente Stanislao Lari ed il Vice presidente del centro Grazia Mazzacane.

Nel post-gara di Turris-Bari ha parlato anche il tecnico Franco Fabiano. Ecco cosa ha dichiarato il trainer corallino: “Del Bari non ci interessa nulla, è di un’altra categoria. Ma battere questa squadra dà lustro alla squadra, alla società e a questa città. Sapevo che Cornacchini sarebbe venuto a giocare con 3 difensori perché l’ha dimostrato partita per partita. Si doveva mettere il pannolino. Con quella squadra giocherei sempre con gli attaccanti. Già sapevo che sarebbe venuto con Mattera terzino nel tentativo di bloccare Celiento. Solo che, così facendo, ha liberato Addessi dall’altra parte. Avevamo una sola arma a nostra disposizione, pressarli a tutto campo. Abbiamo dei giovani importanti come Esempio, sta crescendo. Ma non solo lui, anche Casolare. Oggi sembrava un “vecchio”, e sappiamo quante gliene sono state dette all’inizio“.

Prosegue Fabiano: “Longo? Ovviamente ci è dispiaciuto fare a meno del nostro capitano. Si diceva che anche quella di Aliperta fosse un’assenza importante, ma oggi Franco, che lo ha sostituito, ci ha dato tanta qualità. L’espulsione? Ce l’avevo con Cornacchini. Io non entro mai nel merito dei miei colleghi, lui è entrato nel mio dicendomi di calmarmi. A fine gara sono andato comunque a stingergli la mano, ma lui non ha voluto stringermela. Ma non me ne frega niente, è la pochezza dell’uomo…

Nel post-gara di Turris-Bari ha parlato il tecnico dei galletti Giovanni Cornacchini. Ecco cosa ha dichiarato “Ci è mancata la mentalità di questa categoria dove non serve essere bravi a livello tecnico, bisognava fare di più. Ci è mancata la cattiveria agonistica. Alla fine, però, la partita è stata condizionata da un episodio. Adesso ci sarà la critica da parte della stampa, ma la partita poteva finire 0-0. Abbiamo perso perché abbiamo fatto poco, questa è la mia opinione. Gli attaccanti della Turris ci hanno impegnato ma non è che abbiano fatto cose eccezionali. Mancata reazione dopo il gol? Abbiamo avuto due occasioni alla fine della gara come il colpo di testa di Pozzebon“.

Prosegue: “Nel secondo tempo troppi lanci lunghi? Si poteva fare meglio, ma la qualità del gioco è relativa. Parlano tutti che la Turris gioca benissimo, non mi pare che abbia fatto una partita dove ha giocato così bene, è stata una partita equilibrata. Campionato riaperto? Penso al Bari, non temo il virtuale -6 della Turris, non temo nulla. Abbiamo giocatori forti e dobbiamo fare di più, punto. Ripeto, abbiamo fatto poco“.

Seguite con noi la diretta di Turris-Bari!

TURRIS-BARI  1-0 (FINALE)

(AGGIORNA LA DIRETTA)

 

SECONDO TEMPO

FINISCE QUI LA PARTITA. LA TURRIS RIAPRE IL CAMPIONATO, BARI BATTUTO!

49′ Mancano 2 minuti alla fine!

47′ Pozzebon sfiora l’1-1!

45′ Concessi 6 minuti di recupero!

40′ Espulso Franco Fabiano! Allontanato il mister corallino

38′ Bari spaccato in due, la Turris può far male in contropiede

32′ TURRIS VICINISSIMA AL 2-0! Disastro in difesa del Bari, non ne approfitta Celiento che trova solo l’esterno della rete.

29′ Bari lunghissimo adesso, la Turris può trovare il secondo gol

27′ Cross velenoso di Brienza: palla che ha sfiorato il palo alla destra di Casolare.

23′ Ancora un’occasione per Guarracino! Ma il suo tiro incrociato è debole e facile da bloccare per Marfella.

21′ Si fa male Varchetta: entra Di Nunzio.

18′ Ammonito Vacca.

14′ GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL HA SEGNATO RICCIOOOOOOOOOOOO: punizione battuta da Celiento, palla che viene deviata. Marfella non interviene bene e ne approfitta il centrale corallino.

10′ OCCASIONE TURRIS! Punizione tesa battuta da Celiento, stacca di testa Guarracino ma non colpisce bene la palla.

9′ Bari rintanato nella propria metà campo.

2′ Lancio lungo di Mattera per Simeri: va in profondità il 9 biancorosso, ma Casolare è bravissimo a bloccarlo.

1′ E’ iniziato il secondo tempo.

 

PRIMO TEMPO

FINE PRIMO TEMPO

45′ Concesso 1 minuto di recupero.

45′ Ci avviciniamo alla fine del primo tempo.

39′ Interviene in scivolata Mattera, la sua deviazione si trasforma in un pallonetto che per poco non beffava Marfella!

37′ Possesso palla prolungato della Turris, corallini che giocano anche di prima, ma davanti manca la presenza di Longo.

34′ Grande chiusura di Varchetta su Brienza, rimpallo però che favorisce Floriano che va alla conclusione: palla alta.

31′ Siamo alla mezz’ora. Si lotta tantissimo a centrocampo, partita molto nervosa qui al Liguori.

27′ Punizione per il Bari, colpo di testa di Bolzoni che però non inquadra lo specchio di porta.

24′ Azione personale di Floriano che si stacca dalla sinistra, va verso il centro e prova un cross col destro: palla troppo lunga.

21′ Filtrante di Addessi a cercare lo scatto di Esempio, ma il pallone è troppo lungo.

18′ Ammonito Cacioli per un fallo su Guarracino.

15′ TRAVERSA COLPITA DA BRIENZA!

14′ Ancora 0-0 tra Turris e Bari. Partita molto equilibrata.

10′ Altra occasione per la Turris! Punizione calciata da Addessi, pallone che passa per tutta l’area di rigore del Bari, e per pochissimo non ci arriva un calciatore corallino.

8′ Occasione Bari: punizione battuta da Floriano, pallone che arriva tra i piedi di Di Cesare che va alla conclusione ma Casolare para.

5′ Grande filtrante per Simeri, che si invola in porta ma l’intervento di Casolare è eccellente.

5′ Passati i primi 5 minuti, corallini molto aggressivi.

1′ CHE OCCASIONE PER LA TURRIS! Guarracino sfugge a Di Cesare, si presenta a tu per tu con Marfella ma il portiere del Bari para!

1′ E’ iniziata Turris-Bari!

Turris: Casolare, Esempio, Riccio, Franco (25′ st Lagnena), Varchetta (21′ st Di Nunzio), Formisano, Fabiano, Vacca, Guarracino, Addessi, Celiento (46′ st Auriemma).

A disp.: D’Inverno, Di Nunzio, Auriemma, Lagnena, Cellitti, Fibiano, Palmieri, Esposito, Di Dato. Allenatore: Fabiano.

Bari: Marfella, Mattera, Cacioli, Di Cesare, Floriano (8′ st Neglia), Simeri (35′ st Pozzebon), Brienza (37′ st Hamlili), Liguori (8′ st Piovanello), Quagliata, Langella, Bolzoni (30′ st Iadaresta).

A disp.: Muarantonio, Hamlili, Neglia, Bianchi, Piovanello, Iadaresta, Nannini, Mutti, Pozzebon. Allenatore: Cornacchini.

Arbitro: Davide Di Marco (Ciampino)

Marcatori: 14′ st Riccio; Ammoniti: Cacioli, Formisano, Vacca, Casolare, Lagnena, Piovanello.

san valentinoL’amore va celebrato tutto l’anno, non solo a San Valentino, ed è proprio per questo che con qualche settimana di anticipo l’Associazione Commercianti Torresi ha installato già le luminarie dedicate alla festa dell’amore. Un modo carino per celebrare il giorno dedicato alle coppie di innamorati. Installazioni luminose abbelliranno alcune strade della città corallina: cuori, baci e frasi dedicate a tutte le coppie di innamorati abbelliranno alcune strade della città corallina. 

Già per le scorse festività natalizie l’associazione aveva fatto installare luminarie a tema.  Sicuramente anche queste installate in occasione di San Valentino piaceranno ai cittadini torresi, che negli ultimi tempi stanno affrontando il problema rifiuti.

Sei medici di Castellammare indagati per la morte di Francesco Paolo Salvato

meningiteNuovo caso di meningite, questa volta si tratta di Lucia Balzano, una giovane donna originaria di Torre del Greco ricoverata all’ospedale San Leonardo di Castellammare. La giovane mamma è arrivata nella giornata di ieri nel reparto di medicina d’urgenza con febbre forte e dolori alla nuca. In serata le analisi hanno confermato che si tratta di meningite.

Durante la notte, però, un infarto ha fermato il suo cuore. Residente a Scafati, lascia un figlio di appena dieci giorni che ora è sotto osservazione al Santobono di Napoli.

Immediata la profilassi all’interno reparto di Pronto Soccorso. La paziente, una volta giunta in ospedale, è stata isolata e il personale medico e infermieristico ha subito indossato mascherine e avviato la sanificazione di tutti gli ambienti.

Questo nuovo caso di meningite è solo l’ultimo di altri casi avvenuto negli ultimi tempi. Sempre presso l’ospedale stabiese, alcune settimane fa, il ricovero di un 14enne di Gragnano per un caso grave di meningite. Il ragazzo poi è stato trasferito al Cotugno di Napoli dove il giovane è tutt’ora ricoverato per curarsi da meningite da meningococco.

Alle pendici del Vesuvio, presso Trecase (NA), si trova un rifugio per randagi. Tanti cani feriti e malati vengono recuperati dalle strade delle città vesuviane, dove riversano in totale stato di abbandono, dall’associazione “Gli Angeli del Vesuvio”, diretta da Margherita Garofalo.

Margherita, una donna che lotta, insieme ad un gruppo di volontari, contro il randagismo e la cattiveria delle persone, ha creato un piccolo paradiso per gli sfortunati. Circa quaranta cani sono ospiti del rifugio, dove vengono curati. Per assistere e provvedere ai tanti ospiti a quattro zampe, c’è bisogno di una ingente somma di denaro e le donazioni sono poche. La gente si gira dall’altra parte e nessuno può o vuole aiutare Margherita, credendo che sia semplice, che sia un gioco. Prima di provvedere alla ricerca di un’adozione, i cani sono sottoposti alla sterilizzazione, pagata dai suoi volontari dell’associazione. Peraltro, soltanto con quest’operazione chirurgica può essere combattuto il randagismo che aumenta sempre di più. Una moltitudine di persone pretende il “cane di razza”, di conseguenza trovare un’adozione diventa un’impresa difficile, in un’era dove colui che dovrebbe essere il tuo migliore amico, è uno status symbol. Altresì, la direttrice del rifugio trova numerose adozioni per i suoi cani al Nord Italia, rispetto al Sud, dove la razza non è importante.

Tutti possono visitare il rifugio e adottare un cane, previa visite post affido, oppure aiutare. Le basse temperature di questi mesi sono causa della morte di tanti animali e al rifugio c’è bisogno di coperte per i numerosi randagi, recuperati dalle strade per salvarli dalle intemperie. Per maggiori informazioni è possibile contattare le volontarie tramite la pagina Facebook Gli Angeli Randagi Del Vesuvio o per email gliangelirandagidelvesuvio2017@gmail.com. Di seguito, le foto:

  

In memoria di Giovanni Battiloro è stato consegnato, alla sua famiglia il tesserino da giornalista. La commovente celebrazione si è tenuta questa mattina nell’aula consiliare del Comune di Torre del Greco dove è stato consegnato un tesserino con la sua foto, mentre imbraccia l’amata telecamera. Battiloro è uno dei quattro torresi (gli altri sono Matteo Bertonati, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione) deceduti nel crollo del ponte di Genova lo scorso 14 agosto.

Tra gli altri, alla cerimonia hanno partecipato il presidente nazionale dell’Ordine Carlo Verna e quello regionale Ottavio Lucarelli che, insieme al sindaco Giovanni Palomba, hanno consegnato ai genitori di Giovanni, Roberto e Carmela, il tesserino che sancisce l’iscrizione del figlio all’albo dei giornalisti. ‘‘Iscrizione – ha spiegato Carlo Vernache porta la data di quel maledetto 14 agosto. A Roberto e Carmela dico che avete avuto il figlio che tutti avrebbero voluto: gentile, cordiale, appassionato del suo lavoro”.

Siamo qui, questa mattina – ha detto, invece, Ottavio Lucarelliper ricordare e testimoniare l’entusiasmo ed il sorriso intramontabile di Giovanni, ma, anche per assumere un impegno, insieme Consiglio nazionale, al fine di non dimenticare questa tragedia – dalla quale, anzi, bisogna ripartire – per ridare maggiore dignità alla nostra categoria ed a quanti giovani abbracciano la professione“.

Soddisfatto anche il sindaco Giovanni Palomba che ha dichiarato: “L’importante gesto di quest’oggi è un simbolo che viene offerto all’intera comunità di Torre del Greco, scossa da un’agghiacciante fatalità,. Voglio rivolgermi ai colleghi impegnati nella vita delle Istituzioni: il nostro ruolo dovrà continuare ad essere quello di lavorare – giorno dopo giorno – per trasformare il dolore di queste famiglie in impegni concreti, rivolti, all’unico e comune obiettivo della verità“.

Blitz della guardia di finanza, sequestrati due distributori di carburante

Blitz della guardia di finanza, sequestrati due distributori di carburanteI militari della Guardia di Finanza di Torre Annunziata hanno effettuato un sequestro preventivo di denaro, quote societarie, beni mobili registrati e due immobili, nei confronti di una società di Torre del Greco e del suo rappresentante legale, che sono responsabili di una ingente evasione fiscale.

La compagnia di Torre del Greco ha rilevato, dopo svariate indagini terminate nell’anno 2017 per le annualità d’imposta dal 2012 al 2015, che non sarebbero stati dichiarati al Fisco oltre 13 milioni di euro di ricavi.

Vi sarebbe stato inoltre un mancato versamento di IVA pari a più di un milione di euro.

I beni sottoposti a sequestro preventivo da parte della Procura di Torre Annunziata, hanno un valore complessivo di 255 mila euro atti a coprire almeno in parte la somma che è stata sottratta all’amministrazione finanziaria da parte della società e inoltre azzerano il cospicuo vantaggio economico ricavato dall’evasione fiscale.

Allan Marques non andrà al PSG. Da giorni il centrocampista azzurro faceva tremare i tifosi napoletani con la notizia della trattativa con la squadra parigina: un accordo conveniente soprattutto per il calciatore. Fortunatamente l’accordo è sfumato ed Allan continuerà a giocare nel Napoli per tutta la stagione.

Tante sono state le manifestazione di gioia e sollievo da parte dei napoletani che già temevano un centrocampo azzurro privato di un membro fondamentale della rosa. Fra questi messaggi spicca, per ironia, quello lasciato dal comico Peppe Iodice sul suo account di Instagram.

Iodice si rivolge direttamente ad Allan dicendogli di capire che ormai lui sognava di stare a Parigi, ma “detto tra me e te – aggiunge il comico – tu non sei proprio il tipo da Parigi, Champs Elisés, tu si’ nu fravcator, non sei da Torre Eiffel, tu sei più da Torre del Greco, tu sei Ponticelli”.

“Ma ti immagini a centrocampo – continua – con Neymar che ti mandava a fare i servizi e tu che corri corri corri come un cacciuttiello. Tu stai qui che il pubblico ti ama”. Iodice però su ferma nello sfottò quando ricorda che Allan avrebbe avuto, al PSG, 5 milioni di euro in più all’anno. A quel punto, con rassegnazione e comprensione conclude con “Ma noi abbiamo un sogno nel cuore”.

Un video ironico e divertente al quale ha risposto lo stesso Allan lasciando emoticon in un commento con il suo account Instagram ufficiale.

Torre del Greco – Le telecamere della trasmissione di RaiTre “Chi l’ha visto” sono giunte nella città vesuviana, per far conoscere un caso di abbandono e di degrado. Lucia, è un’anziana signora che vive nel centro storico della città corallina. Il suo appartamento situato all’interno di un condominio è stravolto di rifiuti, e non manca la presenza di qualche topo.

L’inviata della trasmissione, in collegamento da Torre del Greco, ha presentato il caso di Lucia che vive in condizioni di degrado. È inimmaginabile che in una società civile si possa assistere ad un caso del genere. Un caso che ha fatto scalpore, e che ha indignato il pubblico di RaiTre.

Dopo aver allertato 118, guardia medica e forze dell’ordine, la signora Lucia è stata finalmente trasferita in una struttura per anziani dove è adesso ricoverata e riceve le cure del caso. Come può una signora essere dimenticata da tutti ed arrivare a convivere con una situazione di degrado come quella dove fino a qualche giorno fa viveva la signora Lucia?

Giovanni Battiloro riceverà il tesserino da giornalista alla memoria. Lunedì 28 gennaio si terrà la cerimonia a Palazzo Baronale, sede del Comune di Torre del Greco, la città del ragazzo morto tragicamente nel crollo di Genova insieme ai suoi tre amici, Antonio Stanzione, Matteo Bertonati e Gerardo Esposito.

La notizia era stata annunciata già lo scorso settembre. Giovanni era un videomaker, aspirante giornalista per passione: la morte ha interrotto il suo cammino verso l’iscrizione all’Elenco dei pubblicisti. La data di iscrizione sarà, simbolicamente, quella del 14 agosto 2018, il giorno della tragedia causata dal crollo del ponte Morandi.

Lunedì alle ore 11:00 il presidente dell’Ordine dei giornalisti, Carlo Verna, e il presidente dell’Ordine regionale, Ottavio Lucarelli, consegneranno il tesserino ai genitori e alla sorella.