Crac Deiulemar, all’asta la villa di Iuliano: offerta minima 1,9 milioni di euro

deiulemar villa iulianoCrac Deiulemar – all’asta la villa di Iuliano. Il crac Deiulemar, avvenuto nel 2012, mise in ginocchio Torre del Greco ma anche tutti i piccoli e grandi risparmiatori limitrofi che avevano investito nella società.

Andrà all’asta nel 2021 Villa Gina, proprietà di Michele Iuliano, ex amministratore unico della società Deiulemar. Una villa adiacente alla sede della compagnia armatoriale di Torre del Greco, in Via Tironi. L’amministratore unico fu stroncato da un malore durante una perquisizione della Guardia di Finanza. Come riporta Il Mattino, la base d’asta è fissata a 2,5 milioni di euro, si parte da un’offerta minima di 1,9 milioni.

La villa ha un garage di 243 metri quadrati, un deposito di 46 e comprende 4 appartamenti su 2 piani, per un totale di 34 stanze.

A distanza di 8 anni i truffati però non demordono e continuano a lottare e chiedere giustizia per i 720 milioni di euro andati in fumo per il fallimento della società di armatori. L’ultima novità datata Agosto – come riporta Il Mattino – riguardo dei fondi possibili da raggiungere, parlano di un trust bloccato in Svizzera (di cerca 20 milioni di euro) che se riuscissero ad arrivare nelle casse degli azionisti darebbero una piccola boccata d’aria.

Azionisti che fin ora hanno visto rientrare solamente le briciole di quello che hanno investito con fiducia nelle mani degli armatori della Deiulemar – condannati fino in cassazione.

 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più