Turris, presentati i nuovi partner del settore giovanile: “Orgogliosi di essere qui”

turrisLa Turris, con il presidente Antonio Colantonio, dopo l’ufficializzazione del rinnovo di mister Caneo, ha presentato lo staff societario che seguirà il settore giovanili. Imprenditori di Torre del Greco e Napoli che metteranno passione e amore per costruire un futuro roseo per questa società. Proprio su questo argomento è intervenuto Colantonio presentando la sua nuova squadra: ” Per me è un orgoglio presentare questi nuovi partner. Per me non esiste una gestione del settore giovanile e una della prima squadra, siamo tutti Turris. Questa sera presento Salvatore Romano, Raimondo Cozzolino, Filippo Improta che saranno delle persone importanti per la Turris, non solo per il progetto del settore giovanile.

Colantonio poi parla anche di prima squadra e del progetto che verrà: “Questa squadra per 25 anni è stata in Serie D, quando sono arrivato io stavamo per andare in eccellenza e dopo 3 anni siamo in serie C. Non mi piace perdere quindi il progetto per la Turris del futuro sarà un progetto vincente“.

La squadra si radunerà il prossimo 19 luglio a Torre del Greco per poi partire alla volta di Campitello Matese che sarà la sede del ritiro pre stagionale della squadra fino al 3 agosto. Proprio sul ritiro Colantonio dice: “Sul posto ci saranno collegamenti con i tifosi per far riavvicinare la passione di questa città alla squadra che tanto ci è mancata in questo anno“. Infine il presidente chiude la conferenza con la questione campagna abbonamenti: “Non so se quest’anno faremo la campagna abbonamenti. La situazione è ancora troppo incerta e non voglio ritrovarmi come lo scorso anno. Alcuni tifosi hanno rinnovato l’abbonamento passato, altri hanno chiesto il rimborso ma, ora come ora, una nuova campagna abbonamenti non si farà

Sulla possibilità di una squadra femminile della Turris il presidente non si tira indietro ed è pronto ad intavolare un progetto per portare a termine questo obbiettivo – un accordo con il Montemiletto è già pronto.

Salvatore Romano, imprenditore nel settore del corallo, sul nuovo progetto giovanile dice: “Sono orgoglioso, da torrese a da tifoso della Turris di far parte di questo progetto. Sono sicuro che faremo bene perché c’è tanto entusiasmo in squadra. Stiamo facendo stage per allestire due squadre nazionali under 17 e under 15 e due squadre regionali under 16 e under 14, squadre competitive e vincenti fatte di ottimi ragazzi e ci stiamo prendendo tempo per costruirle. 

Interviene anche Raimondo Cozzolino, altro imprenditore di Torre del Greco ma che vive fuori città: “Per noi l’entusiasmo e l’impegno è doppio perché amiamo questa città. Questo entusiasmo che ci abbiamo messo fin dal primo giorno vogliamo tramutarlo in impegno a partire dal primo ragazzino del settore giovanile fino all’ultimo ragazzo della prima squadra. Non vediamo l’ora di iniziare questo lavoro

Filippo Improta, unico del gruppo che non proviene da Torre del Greco dice: “Io sono di Napoli ma mi sento parte di questa città e non vedo l’ora di apportare benefici a questo progetto“.

Potrebbe anche interessarti