Turris Picerno, i corallini perdono 0 a 1: troppe occasioni sprecate dagli uomini di Caneo

Torre del Greco – la Turris torna a giocare avanti al proprio pubblico. E’ la quarta giornata di campionato e sotto un bel sole di fine estate, la Turris ospita il Picerno e va a caccia di conferme in campionato. Dopo la sconfitta in Coppa Italia, i corallini vogliono riprendere la retta via – la stessa lasciata la scorsa settimana a Foggia con una bella vittoria per 2 a 0 contro gli uomini di Zeman. Il Picerno invece va a caccia della prima vittoria stagionale e arriva al Liguori con 2 punti conquistati – frutto di 2 pareggi e una sconfitta con 0 gol fatti e 1 subito.

Una Turris sprecona – soprattutto nel secondo tempo – si complica da sola la giornata. Partita dominata per tutti i 90′ minuti ma con troppe occasioni sprecate e ad approfittarne è il Picerno che porta a casa la vittoria all’ultimo minuto. Questo risultato non farà chiudere occhio né il presidente Colantonio né mister Caneo e i suoi uomini che ora rischiano grosso.

Il match tra Turris e Picerno

I primi 15′ del primo tempo iniziano con i padroni di casa sempre in proiezione offensiva, con diverse trame di gioco molto interessanti e azioni da gol, accompagnate dagli applausi dei tifosi corallini presenti allo stadio. Dopo la sfuriata iniziale, la Turris cala il ritmo e il Picerno riesce ad avanzare nella trequarti avversaria creando una pericolosissima occasione da gol, neutralizzata da un grande intervento dell’estremo difensore corallino. Perina si ripete ancora 2 minuti dopo salvando la sua squadra con un grande intervento di istinto su un tiro ravvicinato in aria di rigore.

Secondo tempo che inizia sulla falsa riga del primo, con la Turris sempre nella metà campo avversaria alla ricerca del gol. Vantaggio che sfiora al 15′ con un tiro dalla distanza di Tascone che prende in pieno la traversa, facendo disperare giocatori e tifosi di casa. Traversa che pochi minuti dopo viene colpita ancora una volta dalla Turris con un colpo di testa di Varutti, seguita da un’altra clamorosa occasione per il sinistro di Tascone che da pochi passi la spara alta. Il Picerno però si rende pericolo in contropiede e all’ 89′ minuto trova il gol dello 0 a 1 con Setola appena entrato in campo. Ultimi minuti di fuoco che hanno visto l’espulsione di Perina – il portiere corallini – cacciato dal campo per proteste dopo aver sparato il pallone nella panchina ospite, che aveva tentato di perdere tempo.

Potrebbe anche interessarti