Torre del Greco, percettori di Reddito di Cittadinanza al lavoro per informatizzare il Comune

puc torre del grecoDa domani in poi, i cittadini di Torre del Greco che percepiscono il Reddito di Cittadinanza potranno rendersi utili alla collettività, grazie a un progetto PUC promosso dal Comune.

Partirà da domani, martedì 1 dicembre, il progetto “In…formatizziamoci in comune”, un’attività di pubblica utilità, promossa dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Palomba – Assessorato alle Politiche sociali.
L’iniziativa rientra nell’ambito dei P.U.C. – Progetti utili alla collettività – e prevede il coinvolgimento dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza, che diventeranno, in tal modo, impiegati nella realizzazione di azioni socialmente utili.

Nello specifico, “In…formatizziamoci in comune” è finalizzato al potenziamento dell’Ufficio Anagrafe comunale e prevede il coinvolgimento di cinque percettori del Reddito di Cittadinanza che affiancheranno i dipendenti comunali in attività di riordino degli uffici e di archiviazione delle pratiche.

Anche questa progettualità, proposta dall’Ente amministrativo è stata realizzata in collaborazione con l’Associazione “Stecca” che si è occupata della formazione inerente la sicurezza sui luoghi di lavoro e dell’alfabetizzazione informatica.

Con questo progetto PUC, Torre del Greco si unisce a quei Comuni virtuosi che vogliono lanciare un messaggio ben preciso sul Reddito di Cittadinanza, e dimostrare in quanti modi i percettori possono mettersi al servizio della comunità. Tra questi c’è Somma Vesuviana, in cui i beneficiari del Reddito sono stati impiegati per la vigilanza all’esterno delle scuole.

Potrebbe anche interessarti