Due aggressioni nella scuola dove è morto il docente, il ministro dell’istruzione: “Sconcertante. Si faccia luce”

docente ministro
Marcello Toscano – foto da La vita in Diretta

La notizia della morte di un professore di sostegno a Melito ha sconvolto tutti. Del docente, Marcello Toscano, non si aveva più traccia e i famigliari avevano sporto denuncia. Il suo corpo è stato trovato ieri sera verso le 22 all’interno del perimetro della scuola media Marino Guarano dove lavorava.

Morte del docente di Melito, parla il Ministro dell’Istruzione

Molto probabilmente si tratta di un omicidio dato che il docente 64enne è stato colpito con diverse coltellate. I carabinieri sono al lavoro per raccogliere testimonianze e per vedere le telecamere del sistema di video sorveglianza della zona che potrebbe aver ripreso la scena. Una notizia che ha spinto anche il ministro dell’istruzione uscente, Patrizio Bianchi, a postare un tweet nel quale dichiara:

Sono sconcertato per la tragica morte del Professor Marcello Toscano, a Melito di Napoli. Mi stringo al dolore della sua famiglia e della comunità scolastica. Chiediamo sia fatta luce al più presto sul drammatico avvenimento“.

Marcello Toscano era stato in passato anche consigliere di Mugnano. Lascia una moglie e due figli. In quella scuola dove insegnava nei mesi precedenti c’erano state altre due aggressioni che avevano riguardato giovanissimi. Un ragazzino di 13 anni venne ferito alla schiena con un’arma da taglio mentre si trovava in classe da parte di un compagno. Anche una ragazzina di 11 anni venne aggredita nel bagno della scuola da una sua coetanea.

Il dolore dei famigliari

Il fratello di Marcello Toscano, Giovanni, ha dichiarato a Sì Comunicazione:


“Mio fratello era una persona perbene, un uomo onesto. Alla mezza è venuto a scuola e lo abbiamo ritrovato qua alle sette perché siamo venuti a fare indagini nostre. Noi vogliamo capire realmente cosa sia successo. Era una persona perbene, un consigliere comunale, un professore di scuola e non sappiamo dove è arrivata questa situazione”.

Potrebbe anche interessarti