Truffa da 186 milioni con gli ecobonus: così hanno comprato 70 immobili tra Napoli e Caserta

lavori cantiere edile 2
Immagine di repertorio

Grazie ai bonus per le ristrutturazioni un’associazione a delinquere è riuscita a truffare lo Stato per oltre 16 milioni di euro, cinque dei quali sono stati usati per acquistare 70 immobili tra le province di Napoli, Latina e Caserta. Una maxi frode scoperta dalla Guardia di Finanza di Napoli.

Truffa con gli ecobonus: come funzionava

Attraverso falsi crediti di imposta corrispondenti a ben 186 milioni di euro, ottenuti attraverso agevolazioni quali bonus facciate, ecobonus e ristrutturazioni edilizie. I lavori in questione però non sono mai stati eseguiti e, in tal modo, i membri dell’associazione sono riusciti a intascare 16 milioni di euro. L’ideatore della frode ha usato un altro milione per ripianare debiti tributari precedenti.

La Guardia di Finanza di Napoli ha eseguito un decreto di sequestro del valore di 186 milioni di euro, equivalenti proprio alla somma dei crediti di imposta. Nella cifra sono compresi anche gli immobili che sulla carta erano i destinatari dei lavori mai eseguiti.


Potrebbe anche interessarti