Bimbo rischia di annegare, Umberto “eroe per caso” si butta in mare e gli salva la vita

Castel Volturno. L’ha visto annegare e non ci ha pensato due volte a salvarlo. E’ la storia di Umberto Brusciano, 55enne di Secondigliano.

Castel Volturno, 12enne rischia di annegare: salvato

Il fatto è avvenuto domenica 29 maggio, due ragazzini stavano giocando sugli scogli, nei pressi del Villaggio Coppola a Castel Volturno. Uno di questi cade in acqua e inizia a bere acqua. Umberto, che stava passeggiando lo vede e si tuffa salvando il 12enne.

L’uomo ha iniziato ad applicare le manovre di primo soccorso, e a fargli espellere l’acqua che ha bevuto. Attimi di terrore per gli altri in spiaggia che intanto avevano chiamato il 118. Trasportato all’ospedale di Mondragone, il 12enne ora sta bene.

Il racconto dell’episodio è stato dato dallo stesso Umberto: “Ho salvato un bambino di 12 anni con i polmoni pieni di acqua dagli scogli me lo hanno passato l’ho adagiato su una asciugamano l’ho pompato sul petto facendolo vomitare tutta l’acqua il ragazzo sviene lo faccio riprendere i sensi cerco di mantenerlo sveglio. Prendo il bambino e lo trasporto nel bar lo faccio asciugare gli metto due asciugamani sul piccolo corpicino. Arriva l’ambulanza se lo portano via ringraziando i per i primi soccorsi“.

Forse se non avessi fatto quella passeggiata il bambino sarebbe morto“, spiega.

La telefonata del papà di Samuele

Poi racconta che il padre del 12enne l’ha telefonato per ringraziarlo: “Una bellissima telefonata il papà di Samuele il ragazzino che ho salvato mi ha molto ringraziato riconoscendo il salvatore di suo figlio a presto un incontro con il piccolo Samuele e i suoi genitori”.

Potrebbe anche interessarti