Carenza di personale al Comune di Caserta: richiamato un funzionario arrestato per presunta gara truccata

Un ex dirigente del Comune di Caserta viene richiamato al lavoro a causa della carenza di personale, nonostante fosse stato arrestato in seguito ad una indagine della Direzione distrettuale antimafia di Napoli. Lo scorso 6 ottobre la giunta guidata dal sindaco Carlo Marino si è trovata costretta a rimettere al “suo” posto il funzionario accusato nell’ambito di una inchiesta su una presunta gara truccata per i rifiuti.

Il Comune di Caserta richiama un funzionario accusato dall’Antimafia

C’è da dire che la collaborazione dell’uomo si intende a titolo gratuito, con solo un rimborso spese.  Sulla delibera 180 del 6 ottobre 2022 si legge che la motivazione del provvedimento è da ravvisare nella “forte carenza di personale in organico, dovuta ai numerosi collocamenti a riposo registrati negli ultimi anni e alle difficoltà assunzionali dell’Ente, sia di natura formale, in ragione dei vincoli sulle assunzioni di personale introdotti dal legislatore, che di natura economica, in considerazione dello stato di dissesto finanziario in cui versa l’Ente dal 2018”. Di seguito il file della delibera in questione.


Delibera-n.180-2022

Potrebbe anche interessarti