Ercolano abbraccia i bimbi ucraini arrivati in bus: saranno ospitati da famiglie napoletane

Ercolano. Sono arrivati dopo tante ore di viaggio i bimbi ucraini strappati alla furia della guerra. Tanta la commozione del sindaco Ciro Buonajuto, del consigliere comunale Ciro Santoro e dei volontari dell’Associazione Uniti per la Vita.

Ercolano, bimbi ucraini arrivati in bus

Ercolano – commenta il primo cittadino – ha dimostrato ancora una volta di avere un grande cuore. Abbiamo costruito ponti di solidarietà e di amore per dire #noallaguerra. Questa mattina (ieri, ndr) abbiamo abbracciato i nostri fratelli ucraini che ora saranno ospitati dalle nostre famiglie. Grazie al consigliere comunale Ciro Santoro, all’associazione Uniti per la Vita e ai volontari della Croce Rossa Italiana per tutto quello che stanno facendo.
Ora c’è bisogno dell’impegno delle altre Istituzioni per integrare sempre di più queste bambine e questi bambini nelle nostre comunità permettendo loro, per esempio, di poter frequentare la scuola o ricevere un adeguato servizio sanitario. Ognuno faccia la propria parte per fermare questo massacro“.

Una quarantina di bambini arrivati qui con niente, i più fortunati sono riusciti a portarsi dietro un peluche. Sono stati accolti ieri mattina dal Comune di Ercolano, dai volontari e da gente comune e sono stati donati loro dolcetti e giochi. Una piccola ricompensa per quello che stanno subendo, nulla in confronto a tanta sofferenza.

Viaggio della speranza dall’Ucraina

L’autobus, con a bordo il consigliere comunale di Italia Viva, Ciro Santoro e i volontari dell’associazione Uniti per la vita è partito dalla città degli scavi qualche giorno fa in direzione della città ungherese di Barabas che si trova al confine con Usgorot, ultima città dell’Ucraina per portare beni di prima necessità e per andare a prendere una cinquantina di persone perlopiù bambini che scappano dalla guerra.

Inoltre nell’aula del consiglio comunale di Ercolano è stata esposta la bandiera della pace, un gesto simbolico, ma che rappresenta l’unità di intenti di tutte le forze politiche cittadine.

Potrebbe anche interessarti