Arrivati a Kiev i medicinali donati dall’Ordine dei Farmacisti di Napoli: consegnati a due ospedali

medicinali napoli kiev
Foto fb Vincenzo Santagada

Circa 2 mila chilometri separano Napoli da Kiev. Dal capoluogo partenopeo e diretti nella capitale dell’Ucraina sotto assedio dai russi, sono partiti camion carichi di alimenti e medicinali. Uno di questi è stato raccolto dall’Ordine dei Farmacisti di Napoli qualche giorno fa e ieri è arrivato a destinazione.

DA NAPOLI A KIEV, ARRIVANO I FARMACI DONATI DALL’ORDINE DEI FARMACISTI

A renderlo noto è Vincenzo Santagada, presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Napoli e assessore alla Salute del Comune partenopeo. In un post viene comunicata la bella notizia:

Ho appena ricevuto la comunicazione da parte del Console Generale dell’Ucraina a Napoli, Maksym Kovalenko, che sono arrivati a destinazione a Kiev i farmaci donati dall’ Ordine dei farmacisti della Provincia di Napoli con il progetto *Un Farmaco per tutti* e con la collaborazione di Federfarma. I farmaci sono arrivati all’Ospedale di Zaporizhzhia (primo carico) e Ospedale Clinico di Kiev (secondo carico). Il Console mi ha ringraziato personalmente per l’impegno con il seguente messaggio: “Grazie di cuore per l’aiuto grande alla mia Patria!“ Grazie a Tutti Voi per l’impegno che continuerà anche nei prossimi giorni“.

ATTENTI ALLE TRUFFE

Tantissima è la generosità degli italiani che stanno aiutando il popolo ucraino. Circa 5 milioni le donne e i bambini in fuga dalla guerra ma c’è chi rimane a combattere e ha bisogno di aiuto, specialmente di cibo e medicine. In contemporanea però si stanno moltiplicando le truffe di chi sfrutta questa tragedia per arricchirsi. La polizia postale ha diramato un comunicato nel quale spiega come evitarle.

Potrebbe anche interessarti