Morto Peppe Giannino, il “re della movida”. Il dolore della moglie: “Dammi la forza Amore mio”

Peppe Giannino (1)
Peppe Giannino

È morto Peppe Giannino, imprenditore napoletano e storico pr che gestiva numerosi locali sia nel territorio partenopeo che a Milano. Era noto come re della movida ed è morto a 51 anni lasciando due figli e la moglie Fortuna De Stasio, che gli ha dedicato un toccante messaggio di addio su Facebook.

Morto il pr napoletano Peppe Giannino: il messaggio della moglie

“Fa troppo male. Manchi ovunque – scrive la moglie Fortuna – Amore grande della mia vita, un fiume di lacrime per te di noi tutti, di coloro che ti hanno conosciuto, amato e apprezzato. Un padre e marito esemplare, innamorato di me e dei nostri ragazzi, figlio adorato. L’amico che tutti desiderano”.

“Tu e la passione per il tuo Napoli che hai seguito ovunque. Tu che con la stessa passione hai lottato fino all’ultimo istante esanime perché amavi troppo tutto ciò a cui eri legato. Dammi la forza Amore mio perché senza di te nn so più camminare. La malattia ti ha strappato via da me ingiustamente. Dio solo sa il vuoto che hai lasciato”.

“Amore AIUTAMI TU. Avevamo ancora bisogno di te e della tua presenza. Un amore che ha sovrastato la sofferenza il nostro, e che non ha mai visto il logorio della malattia. Ai miei occhi nn c è mai stato un ammalato, ma un uomo, il mio uomo che con grande dignità e coraggio ha lottato incessantemente e ha amato allo stesso modo. Adesso nn riesco più a sopportare il dolore che è immenso. Manchi maledettamente”.

“Vita mia, dammi la forza di sostenere questa assordante assenza e sopportare il più grande castigo, vivere senza di te. Dove sei? Non lasciare le mie mani”.

Un vuoto incolmabile per i suoi cari

In queste ore molte persone stanno lasciando un ricordo di Peppe Giannino, che oltre ad essere una persona molto conosciuta era anche amato per il suo modo di fare affabile, gentile, socievole. Una vita che si è spenta molto, troppo presto, lasciando in questo modo un vuoto incolmabile per tutti i suoi cari.


Potrebbe anche interessarti