Eav, lavori di ammodernamento della Cumana: chiude una stazione di Pozzuoli

eav lavori pozzuoli
Stazione dei Gerolamini

Proseguono i lavori di ammodernamento della Cumana e per tale motivo dal 3 ottobre chiude la Stazione di Cantieri della Ferrovia a Pozzuoli. A comunicarlo è l’Ente Autonomo Volturno che spiega come la chiusura è necessaria per proseguire i lavori di raddoppio della linea. Un cantiere iniziato nel 2020.

Eav, Lavori di ammodernamento della Cumana: chiude una fermata a Pozzuoli

I lavori consentiranno l’adeguamento della tratta ferroviaria con la costruzione del nuovo fabbricato viaggiatori della stazione di Pozzuoli cui seguiranno i lavori per la realizzazione della nuova stazione e quelli per il raddoppio della linea fino a Cantieri nonché l’adeguamento normativo della stazione di Gerolomini. Per procedere alla chiusura della Stazione Cantieri è necessario effettuare le opportune operazioni di adeguamento delle apparecchiature sulla linea ferroviaria che vanno effettuate in assenza di circolazione treni. Modifiche quindi interesseranno tutta la linea. Infatti il servizio ferroviario sulla linea Cumana, nella tratta tra Fuorigrotta a Torregaveta, sarà interrotto nei giorni di sabato 1 e domenica 2 ottobre 2022 e riprenderà regolarmente ad inizio servizio di lunedì 3 ottobre. Il servizio ferroviario sarà garantito tra Montesanto e Fuorigrotta, secondo il programma orario attualmente in vigore, mentre sulla tratta tra Fuorigrotta e Torregaveta sarà istituito un servizio sostitutivo con autobus, gli orari consultabili sul sito Eav. Dal giorno 03 ottobre il servizio viaggiatori presso la stazione di Cantieri sarà definitivamente inibito.

Cosa prevede il progetto

Il raddoppio della linea Cumana e la costruzione della nuova stazione di Pozzuoli consentiranno di liberare il centro
di Pozzuoli dall’attraversamento ferroviario e, quindi, da tutti i passaggi a livello. Il progetto prevede la progettazione ed esecuzione delle opere di completamento del raddoppio della Linea Ferroviaria Cumana, lungo una tratta di circa 5 chilometri. Oltre ai lavori di attrezzaggio ferroviario del nuovo binario, è prevista la realizzazione di due nuove stazioni, di una galleria lunga circa 500 metri (Galleria di Monte Olibano) ed il consolidamento in tratti del versante che sovrasta la linea ferroviaria e l’adeguamento dei sistemi di sicurezza delle gallerie lungo la linea.
I disagi che oggi la popolazione di Pozzuoli patisce saranno ripagati con un nuovo restyling dell’intero centro.
Pozzuoli che, ad oggi, rappresenta già uno dei maggiori punti di richiamo turistico della Regione Campania, entro
circa due anni, all’esito del completamento di questo importante processo di riqualificazione urbanistica, diventerà una città ancora più bella e ricca di nuove aree verdi.


Potrebbe anche interessarti