Giornata della Memoria, il sindaco di Torre: “Giovani riflettano, ricordare per non dimenticare”

giornata memoria torre

Anche il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, ha voluto lasciare il suo personale ricordo in occasione della Giornata della Memoria. Oggi infatti è una giornata triste per tante persone che hanno visto i propri cari perdere la vita per la follia nazista.

GIORNATA DELLA MEMORIA, IL RICORDO DEL SINDACO DI TORRE GIOVANNI PALOMBA

Queste le parole del primo cittadino:

Ricordare per non dimenticare. Ricordare per riscattare la dignità umana lesa, offesa e profanata in quella oscura pagina di morte che rappresenta il dossier più inquietante del ventesimo secolo: il ricordo delle vittime della Shoah e dello sterminio nazista deve significare un imperativo categorico per le civiltà del nuovo millennio ad abbandonare ogni logica bellica e di sopraffazione reciproca. La Giornata della memoria, nella quale siamo chiamati a celebrare il sacrificio delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti, auspico, possa essere soprattutto per i nostri giovani opportunità ed occasione di riflessione profonda sulla reale necessità di costruire nuove società fondate sugli ideali della Pace e sui valori della Giustizia sociale.

Non più edifici di violenza e di morte, ma costruzioni di civiltà e di progresso collettivo le cui fondamenta siano il rispetto della persona umana e l’uguaglianza dei suoi diritti e della sua dignità. Ricordare per non dimenticare: perché il sacrificio di oltre sei milioni e mezzo di uomini, donne e bambini – sacrificati alla follia umana – non diventi solo una data da commemorare, bensì, il seme di una nuova umanità consapevole e responsabile”.

In occasione, inoltre, della “Giornata della Memoria”, l’Amministrazione comunale ha predisposto anche, a far data da ieri, l’illuminazione notturna dello storico colonnato di Palazzo Baronale, con il colore rosso, per ricordare la grande strage umana e gli orrori della follia nazista.

Intanto si moltiplicano le iniziative in Campania. Il governatore De Luca ha lanciato un bando rivolto agli studenti: i migliori racconti sulla Shoah verranno premiati.

Potrebbe anche interessarti