Giornata della Memoria, De Luca lancia un bando per gli studenti: “Verranno premiati i 24 miglior progetti”

vincenzo de lucaOggi, 27 gennaio, si ricordano le tante vittime dell’Olocausto. Una data simbolica scelta perché il 27 gennaio di 77 anni fa si aprirono per la prima volta i cancelli di Auschwitz. Un orrore senza fine che tutti noi abbiamo il dovere di ricordare per non far ripetere stragi come quelle che avvennero nei campi di concentramento.

GIORNATA DELLA MEMORIA, DE LUCA LANCIA UN BANDO PER GLI STUDENTI

Anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha deciso di dedicare un post a questa giornata. Il presidente ha infatti lanciato un bando rivolto a tutti gli studenti campani che dovranno raccontare a loro modo la Shoah:

Il 27 gennaio di 77 anni fa, quando si aprirono i cancelli di Auschwitz, l’umanità perse la sua innocenza e dovette fare i conti con la più grande tragedia del secolo scorso. Nel ricordare la Shoah, rinnoviamo la nostra vicinanza alla comunità ebraica a cui ci legano rapporti di profonda amicizia e solidarietà. Avere memoria dell’Olocausto, vuol dire ogni giorno trasmettere alle giovani generazioni i valori della tolleranza, del rispetto e della civile convivenza affinché l’odio, l’antisemitismo e la violenza sotto ogni forma non prendano il sopravvento e non generino nuove tragedie.

E proprio per questo, oggi, la Regione Campania lancia un Bando rivolto al mondo della scuola a cui possono partecipare tutti gli istituti campani, proponendo dei lavori sotto forma di video, spot, corto e fotografia, che raccontino cosa è stato l’Olocausto. Alla fine, i migliori progetti verranno premiati con buoni per l’acquisto di libri e visite nei luoghi della memoria per gli studenti. Vogliamo che le nostre ragazze e i nostri ragazzi siano protagonisti e testimoni del dovere civile e morale di non dimenticare la tragedia dei campi di concentramento“.

Il bando è rivolto a tute le istituzioni scolastiche campane di ogni ordine (primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado). Ogni scuola che intenda partecipare al concorso potrà presentare non più di una proposta per ciascuna delle quattro categorie previste dal concorso (video/spot/corto/fotografia) – dunque non più di quattro proposte – per una narrazione nuova ed originale dei luoghi e delle esperienze legate alla Shoah in Campania. La partecipazione delle istituzioni scolastiche è autonoma e a titolo gratuito.

Verranno premiati in ciascuna sezione per ogni ordine di scuola (primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado) i 2 migliori prodotti in ciascuna categoria di cui all’art. 3 e dunque video/spot/corto/fotografia. Dunque verranno premiati complessivamente i migliori 8 prodotti per ciascuna sezione per un totale di 24 (ventiquattro) premi.

Potrebbe anche interessarti