Torre del Greco, grande serata di beneficenza: raccolti fondi per le borse di studio a bambini bisognosi

serata di beneficenza umberto feolaTorre del Greco Dopo un lungo periodo di inattività a causa dell’emergenza Covid sono riprese le serate di beneficenza organizzate dall’Associazione Umberto Feola, durante le quali vengono raccolti fondi con cui realizzare e conferire borse di studio sportive destinate ai bambini. Le persone che rendono possibile tutto ciò sono il fondatore dell’associazione, Giovanni Feola; il presidente Ninì Conte ed i membri del direttivo Michele Scognamiglio, Gianluca Rivieccio e Gennaro Merlino. Tutti sono legati da una grande amicizia e soprattutto dal ricordo di Umberto Feola, scomparso prematuramente a soli 25 anni.

Serata di beneficenza per i bambini bisognosi

Venerdì 17 giugno si è tenuta la prima apericena estiva organizzata dall’associazione: solitamente si svolgevano nel periodo natalizio, tuttavia per non attendere ancora alcuni mesi, l’evento non solo è stato anticipato, ma addirittura raddoppiato poiché verrà proposto due volte l’anno, a dicembre e all’approssimarsi della bella stagione. Partner della serata è stata Banca Mediolanum, la quale attraverso Gennaro Merlino, Top Global Family Banker di Torre del Greco, opera molta beneficenza sul territorio torrese.

La location scelta è stata La Casa di Amelia, una splendida area a ridosso del Parco Nazionale del Vesuvio con un grande spazio all’aperto dove si sono esibiti 3 Dj: Peppe Gala, Franky Di Perna e Raimondo De Luca. Live show di Antonio Colantuono. Il buffet è stato a cura di Ami, ristorante giapponese del centro di Torre del Greco.

Il commento di Gennaro Merlino

“Sono molto contento ed entusiasta – afferma Gennaro Merlino, Top Global Family Banker di Banca Mediolanum – Sicuramente l’evento di venerdì sarà il primo di una lunga serie che organizzeremo in estate e, perché no, sarà il secondo appuntamento dell’anno insieme alla cena di Natale di beneficenza. La serata è stata molto bella nonostante le condizioni avverse e l’acquazzone del pomeriggio. Si è creata un’atmosfera fantastica, che era ciò che volevamo dopo due anni di pausa forzata dal covid. Lo scopo era quello di fare beneficenza e abbiamo raggiunto un grande risultato. La cifra sarà devoluta ai bambini che ne hanno bisogno con delle borse di studio”.

Potrebbe anche interessarti