Piazza del Gesù. La risposta napoletana al Christo sul Lago d’Iseo

girandola
foto del prof. Angiolino Armentano, posted on Facebook

Piazza del Gesù si è animata di segmenti colorati che delineano una sorta di percorso, a prima vista: un disegno creativo che vede le linee camminare accostate, nella stessa direzione. Tuttavia, dall’alto ci si accorge dell’evidente immagine: una girandola. 

Non si tratta di un nuovo disegno urbanistico proiettato al futuro, ma di un’istallazione degli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli, appartenenti al corso di Public Art del Biennio di Pittura. La giovane squadra ha portato a termine il progetto grazie alla supervisione del Prof. Angiolino Armentano, il quale ha postato su Facebook alcune foto del lavoro.

girandola1
foto del prof. Angiolino Armentano posted on Facebook

L’opera artistica appare come la risposta napoletana al lavoro di Christo sul Lago d’Iseo: la passerella galleggiante (the floating piers), che collega due provincie di Bergamo e Brescia, rispettivamente Montisola e Sulzano.

Christo, artista bulgaro-americano, è specializzato ed appassionato di land-art: la creazione della Floating Piers è stata reputata una delle più belle attrazioni da vedere nel 2016. Da pochi giorni è stata smantellata, essendo temporanea e ha contato migliaia di visitatori.

E un’opera d’arte di calibro internazionale non poteva restare trascurata: ha attirato, infatti, l’attenzione della squadra didattica napoletana, la quale ha fabbricato un enorme girandola urbana nel cuore del centro storico. Essa, probabilmente, girerà grazie al vento della creatività ironica che, da sempre, ci contraddistingue.

girandola2
foto del prof. Angiolino Armentano posted on Facebook

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più