La corsa degli asini di Camposano: tradizione nata per la bella Giuseppina

Ogni anno, nella seconda domenica di maggio, l’associazione culturale Iside di Camposano, piccolo comune in provincia di Napoli, ripropone l’avvincente Palio del Casale: un corteo storico che si conclude con la tradizionale “corsa degli asini”. Il particolare evento trae le sue origini da un’antica leggenda che gli abitanti di Camposano si tramandano, generazione dopo generazione, da quasi tre secoli.

Tutto iniziò, stando alla leggenda ricordata anche sul sito ufficiale del Palio, la seconda domenica di maggio del 1768. L’anno precedente il piccolo paese aveva ottenuto l’indipendenza economica e politica dalla vicina, e più grande, Nola. Per festeggiare e commemorare l’autonomia furono indetti tre giorni di festeggiamenti in tutta Camposano ed i cittadini accorsero da tutti i quindici casali delle campagne circostanti cavalcando i loro fedeli asini.

Cosa poteva guastare una festa tanto sentita, una pace tanto sudata? Ovviamente la presenza di una bellissima fanciulla. La giovane Giuseppina attirò su di sé le attenzioni di moltissimi ragazzi che iniziarono subito ad azzuffarsi per stabilire chi di loro dovesse essere il primo ad avvicinarla e tentare il suo cuore. I cittadini più anziani, per evitare le spiacevoli conseguenze di una lite tanto estesa, decisero di mettere ordine fra i giovani e trovare un modo per regolare la contesa.

Dopo un lungo consulto volto a dare pari possibilità a tutti i pretendenti, venne indetta una gara di corsa a cavallo degli asinelli: il primo a tagliare il traguardo avrebbe potuto accostarsi a Giuseppina. I ragazzi non persero tempo, saltarono in groppa agli improvvisati destrieri e dopo aver stabilito poche regole iniziarono a correre intorno alla piazza principale. La leggenda popolare non tramanda il nome del primo vincitore e non racconta dell’evoluzione del suo rapporto con la donna desiderata.

Tuttavia, per quegli strani casi della natura, l’anno successivo alla contesa fu caratterizzato da un’abbondanza di raccolto imprevista. Quando la festività popolare si ripresentò i cittadini chiesero a gran voce di ricreare il Palio degli asini per propiziare un altro anno fortunato. Da allora il “Palio del Casale” venne riproposto ogni anno arrivando fino ai giorni nostri.

Quest’anno, l’associazione Iside riproporrà l’evento, con costumi dell’epoca, domenica 13 maggio nella piazza principale di Camposano.

Potrebbe anche interessarti