Al MAC3 di Caserta la mostra “Ironia e Demifisticazione” di Alessandro Del Gaudio

È stata inaugurata venerdì 22 febbraio al Museo D’Arte Contemporanea (Mac3) di Caserta in via Mazzini la mostra “Ironia e Demifisticazione” dell’artista Alessandro Del Gaudio, docente presso il Liceo Artistico Statale “San Leucio”.

Del Gaudio è un artista nato e residente a San Prisco, formatosi presso l’Istituto d’arte di San Leucio e successivamente all’accademia di Belle Arti di Napoli. Negli anni ha maturato numerosi lavori ed esposizioni, sia in ambito nazionale che internazionale.

A Caserta è stato uno dei membri fondatori del gruppo “Linea Continua Arti Visive”. Dopo una pluriennale esperienza veronese come docente di Progettazione, collaborando fra le altre cose con la compagnia teatrale “Giorgio Totola” per la realizzazione di scene e costumi, è tornato nella sua terra natia e si è distinto anche per l’appoggio alle cause del  territorio, come in occasione della sua adesione all’iniziativa “Cento artisti per Carditello”.

I suoi lavori saranno esposti al Mac3 fino al 30 Marzo; lo stile inconfondibile dell’artista casertano è riassunto magistralmente dalle parole del curatore della Mostra, lo scrittore Massimo Sgroi.

“L’opera di Alessandro Del Gaudio è icona assoluta di una generazione cresciuta con la possibilità di possedere un auto, di viaggiare con un aereo, di emigrare al Nord con un treno; è la generazione che non sogna il movimento, lo vive. Al contrario di molti artisti che hanno iniziato con la pop-art (che per un artista molto più concettuale di quanto possa apparire, ha assunto l’aspetto iconico di veicoli che sostituiscono la forma dell’umano) per  Del  Gaudio non si può dire che esiste il nulla nel cuore dell’immagine. Troppo forte il suo rapporto con il quotidiano e con le immagini che esso ci trasmette”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più