La Federico II arriva a Bacoli: si lavora a un nuovo corso in Archeologia Subacquea

Foto pagina Facebook Josi Gerardo Della Ragione

Il giovanissimo sindaco di Bacoli Josi Della Ragione è forse uno dei sindaci campani più apprezzati e nelle ultime ore ha dato un ulteriore motivo di vanto alla sua città. Tornato tra le mura dell’Università Federico II di Napoli, Josi Della Ragione sta portando avanti un grandioso progetto di riscatto culturale per il suo comune.

Si tratta dell’approdo della Federico II a Bacoli col progetto di un nuovo corso di studi di Archeologia subacquea. Il corso di studi, una novità rispetto a quelli tradizionali, troverebbe ubicazione a Villa Ferretti, bene confiscato alla camorra e incastonato in una villa romana alle pendici del Castello Aragonese, sotto il Museo Archeologico dei Campi Flegrei e sopra la città sommersa di Baia.

Nessun luogo, dunque, potrebbe essere migliore di quello scelto dal sindaco di Bacoli per un nuovo corso di studi così affascinante come quello legato all’archeologia subacquea. Questo percorso, qui in Campania, si è fin ora configurato come un master offerto dall’Università Suor Orsola Benincasa: grazie al duro lavoro del sindaco Della Ragione, però, potrebbe tramutarsi in un vero e proprio corso di studi della Federico II.

Lo ha spiegato proprio Josi Della Ragione tramite un post sulla sua pagina Facebook: “Oggi, dopo dieci anni, sono tornato all’Università. Alla Federico II di Napoli, alla sede centrale. In via Mezzocannone. L’ultima volta ci entrai da giovanissimo studente, per discutere la tesi di laurea in Lettere e Filosofia.

“Ricordo ancora l’aula piena, l’emozione, la proclamazione. Oggi ci sono tornato da sindaco della terra in cui sono nato. Per realizzare un sogno. Portare l’Università Federico II a Bacoli. Aprire qui, nella nostra città, un corso di studi e approfondimento sull’Archeologia Subacquea. Portare qui gli studenti, la ricerca.

“E di farlo non in un luogo qualunque. Ma a Villa Ferretti, bene confiscato alla camorra, incastonato in una villa romana. Alle pendici del Castello Aragonese, sotto il Museo Archeologico dei Campi Flegrei. Sopra la città sommersa di Baia e l’immenso patrimonio culturale che giace sotto i fondati di Bacoli.

“In un parco verde mozzafiato, in una villa ottocentesca affacciata sul mare. Sto riscontrando grande entusiasmo. Dal Rettore, alla Prefettura, al Ministero. È un sogno che sta diventando realtà. Sono tornato in Municipio con la certezza che realizzeremo questo grande progetto. Portare l’Università a Bacoli. Perché non può esistere alcun roseo futuro, senza la più importante delle rivoluzioni da compiere. Quella culturale. Ci riusciremo, insieme. Un passo alla volta”.

Qui di seguito il post ufficiale del sindaco di Bacoli:

Oggi, dopo dieci anni, sono tornato all’Università. Alla Federico II di Napoli, alla sede centrale. In via Mezzocannone….

Pubblicato da Josi Gerardo Della Ragione su Mercoledì 20 gennaio 2021

Potrebbe anche interessarti