Proverbi napoletani: “L’aria è scura e fete ‘e caso”

Floris Claesz Van Dijck, Natura morta con frutta, noci e formaggio

La saggezza popolare, si sa, non conosce limiti Soprattutto al sud Italia, in particolar modo a Napoli, dove tra detti e proverbi ce n’è davvero per tutti i gusti. Ad esempio, ve n’è uno – non tanto famoso e dal significato figurato non immediatamente comprensibile – che potrebbe piacere agli amanti del formaggio: l’aria è scura e fete ‘e caso.

Letteralmente questo proverbio napoletano significa “l’aria è fetida e puzza di formaggio“, ma ciò che queste poche parole vogliono esprimere per davvero lo si può capire solo ricercandone il senso figurato, ovvero il significato metaforico che una frase acquisisce se utilizzata in certi contesti e in certi ambiti.

Nel caso di l’aria è scura e fete ‘e caso, ad esempio, la mordace affermazione è utilizzata quando una persona fa confusione tra alcune situazioni o elementi (che magari hanno caratteristiche in comune), mettendoli erroneamente in relazione tra loro. Ebbene, per commentare in maniera salace, pungente il marchiano errore, si commenta con il precedente proverbio.

Un esempio famoso è un episodio occorso a Pulcinella, che di guai ed errori se ne intende. La maschera napoletana confonde la porta della dispensa con la finestra, sottolineando lui stesso il suo sbaglio attraverso il proverbio napoletano l’aria è scura e fete ‘e caso.

Potrebbe anche interessarti