Maggio dei Monumenti 2016. Museo di Anatomia: queste le aperture straordinarie

museo

Due week end dedicati al Museo di Anatomia tra i più antichi e completi del mondo. “Dal Museo borbonico al Museo per la città di Napoli” è il titolo del doppio appuntamento del Maggio dei Monumenti che, per la prima volta, porta turisti e cittadini nel Museo di Anatomia della Seconda Università di Napoli.

Un Museo che ha aperto di recente le porte alla città e che finalmente rientra negli itinerari culturali del Maggio, con la sua collezione di preparazioni anatomiche che costituiscono un patrimonio di ineguagliabile valore didattico e storico, sia per l’elevato numero di preparati che espone, sia per le varie tecniche di preparazione e conservazione , sia ancora, per la copiosa raccolta di variazioni e anomalie.

Il 21 e il 22 e il 28 e 29 maggio, dunque, dalle 9.30 alle 13.30, il Museo di Anatomia sarà aperto ai visitatori (normalmente è aperto solo il martedì, giovedì e venerdì). Ma chi perdesse questa opportunità potrà prenotarsi anche in seguito all’indirizzo http://musa.orpheogroup.com/it/ , con cui ci si garantirà una visita guidata al Museo, collocato in via Luciano Armanni, nel complesso universitario di Santa Patrizia.

Il Museo Anatomico di Napoli, sezione del più articolato Complesso Museale Universitario della Seconda Università degli Studi di Napoli – MUSA, raccoglie una collezione di pezzi anatomici unici per l’elevato numero, la varietà delle tecniche di preparazione e le modalità di conservazione.

Si va dalle collezioni delle apparecchiature d’epoca, al fondo librario antico, dalla collezione delle cere anatomiche, alla collezione dei calcoli, a quella delle “pietrificazioni” di Efisio Marini, a quella scheletrologica, alle curiosità, ai preparati per calcinazione, ai crani antichi, ai preparati allo stato secco, alla sezione degli animali marini, alla collezione dei preparati in liquidi di conservazione fino alla sezione delle mostruosità fetali.

Potrebbe anche interessarti