“Innamoriamoci dell’Appia”, un San Valentino alla scoperta dei tesori della” Regina Viarum”

Dopo il positivo riscontro, in termini di presenze e di consensi, dell’incontro con lo scrittore Paolo Rumiz in occasione dell’incontro “L’Appia ritrovata”, incentrato sul suo libro “Appia” nel Museo Archeologico dell’Antica Capua l’antica arteria, definita ai tempi dell’Impero Romano la “Regina Viarum“, ritorna al centro di un altro evento.

A San Valentino sarà la protagonista di una passeggiata, fra Capua a Santa Maria Capua Vetere e paesi limitrofi, finalizzata a riscoprire i suoi tanti tesori grazie ad un’importante sinergia fra Polo Museale della Campania, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Caserta e Benevento, amministrazioni comunali coinvolte, associazioni locali e istituti scolastici.

Nel corso della passeggiata ci saranno visite guidate dei siti archeologici e dei Musei dislocati sull’Appia, accompagnate da letture di brani scelti da fonti antiche e dalla letteratura disponibile sull’argomento. La passeggiata Innamoriamoci dell’Appia inizierà da Santa Maria Capua Vetere, precisamente sotto l’arco di Adriano e si snoderà attraverso il decumano della città fino alla necropoli orientale dove sarà possibile visitare i monumenti funerari solitamente chiusi al pubblico, nella fattispecie il mausoleo delle Carceri Vecchie nel territorio di San Prisco e la Conocchia di Curti.

Il percorso abbraccerà anche il celebre Anfiteatro Campano e il Museo Archeologico dell’Antica Capua per poi terminare al Museo Campano di Capua, un piccolo gioiello purtroppo a rischio di chiusura, che custodisce, fra i tanti reperti la collezione delle Matres Matutae che rappresenta un unicum mondiale.

La partecipazione di più realtà alla manifestazione è un segnale importante che alimenta la speranza di una sinergia duratura fatta di cultura e comunità per attrarre l’interesse di un pubblico sempre più ampio verso il patrimonio culturale campano, che forse, insieme all’eccellenza enogastromica,  può rappresentare il vero “volano” di una auspicabile ripresa economica.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più