Napoli, il Cartastorie celebra 370 anni dalla rivolta di Masaniello: ecco tutti gli eventi

Il Cartastorie, il museo multimediale dell’Archivio Storico del Banco di Napoli, organizza un ciclo di eventi “Mora il Malgoverno!” per celebrare i 370 anni dalla rivolta di Masaniello.

Ritratto di Masaniello – Micco Spadaro

Il 7 luglio 1647 Tommaso Aniello d’Amalfi,  a capo di quasi mille persone, aizza il popolo contro le gabelle e le soverchierie. Celebre è il suo grido “Mora lo mal governo, viva ‘o Rre”, con cui si è scelto di titolare gli eventi che si terranno al Cartastorie dal 7 al 14 luglio 2017.

Protagonisti, insieme a Masaniello, sono le figure meno conosciute di Giuseppe Donzelli, Vincenzo d’Andrea e Francesco Scacciavento. Tutti i contorni dei personaggi e degli avvenimenti di quei giorni sono stati delineati grazie alle ricerche svolte nell’Archivio Storico del Banco di Napoli, il più imponente archivio storico bancario del mondo, seguendo i “conti” di coloro che ebbero ruoli importanti proprio all’interno di quel Banco dei Poveri in cui l’Archivio e il suo museo oggi hanno sede.

La rassegna inizia il 7 luglio 2017 con l’evento “Il Popolo Vascio”: il cortile del cinquecentesco Palazzo Ricca sarà pervaso dalle note del Popolo Vascio, gruppo di musica popolare tradizionale, per una serata tra danza, musica, storia e cultura. La performance inizierà alle 21.00, preceduta dalla visita al percorso multimediale Kaleidos, cuore del museo (dalle ore 20.00).

Il 14 luglio 2017 si terrà il secondo evento “La repubblica di Masaniello”: l’Associazione Culturale NarteA mette in scena una visita guidata teatralizzata a tema, all’interno delle suggestive stanze dell’archivio storico.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare gli eventi su facebook: Il Popolo Vascio; La repubblica di Masaniello.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più