Scarpariello, polacca e mozzarella di bufala: evento itinerante nei palazzi storici

Foto di tecnores

Un evento alla scoperta e alla “riscoperta” dei prodotti tipici aversani. Nella settimana in cui si festeggia il Santo Patrono, San Paolo, la città normanna dà il via alla prima edizione di “Aversa: Cultura, Sapori ed Identità”.

L’evento di promozione eno – gastronomica si terrà dal 26 al 28 gennaio e includerà percorsi turistici nelle corti dei palazzi aversani e in ristoranti tipici della città, animazione con performance musicali, teatrali, artistiche e creative, la creazione di un portale e di una app.

Nella splendida cornice del Chiostro di San Francesco, nella Villa Comunale o passeggiando lungo un preciso itinerario cittadino, il pubblico potrà gustare le eccellenze eno-gastronomiche aversane: lo scarpariello, le polpette di San Paolo, i carciofi arrostiti, la mozzarella di bufala ‘Dop’, i dolci tipici aversani come la Polacca, la Pietra di San Girolamo, i cioccolatini Cimarosa.

Organizzata dalle associazioni Democrazia & Territorio e Liburia Felix, in collaborazione con la Pro Loco di Aversa, Fenimprese Caserta, Snag e patrocinata da Comune di Aversa, Provincia e Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università “Luigi Vanvitelli”, la manifestazione diventerà un appuntamento fisso per gli operatori e gli appassionati del settore, che punterà alla valorizzazione del territorio e dei prodotti aversani.

La kermesse inizierà venerdì 26 gennaio alle ore 18.00, presso la sala consiliare del Comune di Aversa. ‘Aversa: Cultura, Sapori, Identità’ verrà presentata alla Città dal sindaco Enrico De Cristofaro, dell’assessore alla cultura Alfonso Oliva e dell’assessore all’ambiente Maria Carmen De Angelis. Sabato 27 gennaio, ci sarà l’apertura degli stand, seguita dalla tavola rotonda sul tema ‘Eccellenze e tipicità eno-gastronomiche aversane: strategie di sviluppo’. Domenica 28 gennaio, dopo la messa celebrata da Mons. Angelo Spinillo nella Chiesa di San Francesco, ‘Le nostre eccellenze sposano il sociale’, pranzo di solidarietà con gli ospiti della Caritas.

Potrebbe anche interessarti