“Dialoghi sulle mafie”, Napoli non dimentica la strage di Capaci

Peppino Impastato

La città di Napoli non dimentica la strage di Capaci in cui persero la vita Giovanni Falcone, la moglie e la scorta. Ed è proprio nel ventiduesimo anniversario della strage, che la città di Napoli propone un primo incontro intitolato “Dialoghi sulle mafie” a cura del Polo Culturale Pietrasanta, in cui si terrà un confronto, un dialogo, all’insegna dell’arte e della battaglia contro la mafia.

Per il ventiduesimo anniversario della strage di Capaci sono previsti personaggi di spessore, tra cui: Ernesto Maieux, Gianfranco Gallo, Peppe Lanzetta, lo scrittore Maurizio de Giovanni, nonchè protagonisti della lotta all’antimafia. L’iniziativa prevede, oltretutto, uno spettacolo presso il Teatro San Ferdinando di Napoli, intitolato “Mater Camorra ed i suoi figli” dedicato alla memoria di Gaetano Montanino, il quale venne ucciso durante una sparatoria in Piazza Mercato presso Napoli.

Inoltre, Veronica Montanino, ricordano l’annuncio dello spettacolo, ricorda gli uomini e le donne morte durante la strage; un ricordo a cui non può non rispondere il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il quale scrive con un tweet: “Io non dimentico. La strage di Capaci, Giovanni, Francesca, Rocco, Vito e Antonio, il loro sacrificio 22 anni fa mi ha cambiato la vita.”

Noi di Vesuviolive vogliamo ricordarlo in questo modo:

Mafia, Giovanni Falcone

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più