Napulitanata riapre al pubblico: si riparte con le canzoni del Dopoguerra

Da venerdì 19 giugno, riaprirà al pubblico “Napulitanata”, la sala concerti di piazza Museo Nazionale, riprendendo l’attività live dopo oltre tre mesi di stop a causa dell’emergenza Coronavirus. In occasione della riapertura ci sarà un weekend tutto dedicato alla musica napoletana, in particolare, verranno riproposte le canzoni che scandirono la ripartenza dopo la Seconda guerra mondiale.

Il repertorio scelto da Napulitanata per la riapertura al pubblico, ha dunque un forte valore simbolico. Il tema, mira a raccontare attraverso le canzoni i sentimenti di forza, allegria, malinconia e gioia di vivere, le stesse emozioni e riflessioni che ancora una volta la storia ci propone.

“Proporremo quei brani che aiutarono i napoletani a superare il trauma bellico accompagnandoli verso il boom economico” hanno dichiarato Mimmo Matania e Pasquale Cirillo di Napulitanata, “È una scelta artistica che vuole essere anche un auspicio per il futuro della musica a Napoli”.

Venerdì 19 e sabato 20 giugno andrà in scena “Storie di una ripartenza – La Canzone Napoletana nel dopoguerra”, uno spettacolo dedicato alle canzoni napoletane composte tra il 1944 e il 1959.

Il programma delle due serate inizierà con le suggestioni dolenti di Munasterio ‘e Santa Chiara e terminerà con l’allegria leggera e contagiosa di “Tu vuò fa’ l’americano. In mezzo, una serie di brani che fecero da colonna sonora al progressivo ritorno alla normalità: “Simme ‘e Napule”, “Paisà”, “Anema e core”, “Luna rossa”. Ed ancora “Malafemmena”, “Io, mammeta e tu”, “Chella llà”, “Strada ‘nfosa”, senza dimenticare “‘O sarracino” e “Caravan Petrol”, che saranno interpretati dalle voci di Manuela Renno e Pasquale Pirolli.

A dare forza visiva al racconto delle canzoni ci sarà poi un’esposizione di spartiti e materiali d’epoca messi a disposizione dagli studiosi Ciro Daniele e Antonio Raspaolo.

Tutto l’allestimento della sala rispetterà le prescrizioni di sicurezza in materia di concerti. L’ingresso sarà subordinato alla prenotazione online, sarà garantito il distanziamento di almeno un metro tra le sedute disponibili, sarà disponibile materiale igienizzante per le mani, sarà presente un Covid manager per facilitare il rispetto delle condizioni di sicurezza all’interno della sala e per regolare afflusso e deflusso degli spettatori in una logica anti-assembramento.

Altre informazioni:

Quando: venerdì 19 e sabato 20 giugno 2020 alle ore 21:00

Dove: Napulitanata, piazza Museo Nazionale, 10 e 11 – Napoli.

Prezzo biglietto: € 12,00 con prenotazione obbligatoria sul sito www.napulitanata.com.

Per maggiori informazioni, telefonare al numero: 348 9983871.

Potrebbe anche interessarti