Giornata mondiale del pizzaiuolo: pizze, pasti e bevande per i bisognosi

Un appuntamento tanto atteso che quest’anno ha come obbiettivo “scacciare il Covid”. Il 17 gennaio, come consuetudine, sarà organizzata la giornata mondiale del pizzaiuolo, all’esterno della sede dell’Apn a Napoli, in via Michele Parise.

Quest’anno sarà diverso e si penserà soprattutto ai più bisognosi. “Un appuntamento che quest’anno rinuncia ai momenti di divertimento per concentrarsi proprio sul rito propiziatorio, sul fuoco che può sconfiggere la malattia e restituire serenità ai pizzaiuoli”, ha spiegato il Presidente dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, Sergio Miccù.

I pizzaiuoli, infatti, prepareranno anche 300 pizze da consegnare ai bisognosi. I pizzaiuoli prepareranno le pizze per alcune associazioni di volontariato e di carità – sottolinea Frate Pio Avitabile – che fanno capo ai frati francescani. Le pizze saranno consegnate ai poveri e bisognosi. Le pizze saranno consegnate tramite l’Associazione ‘La Locomotiva’” .

“Quest’associazione opera presso il Convento dei frati francescani ‘La Palma’ – continua Frate Pio Avitabile -nel Rione Sanità, che ospita circa ottanta senza fissa dimora, il gruppo di volontari della carità che fa capo ai frati del Convento di San Pietro ad Aram a Corso Umberto I, che si prende cura dei poveri alla Stazione centrale di Piazza Garibaldi, e gli operatori Caritas che si prendono cura delle famiglie povere del quartiere San Giuseppe nella zona del Monastero di Santa Chiara”.

Inoltre, 30 volontari assieme ai frati francescani porteranno avanti in queste settimane il progetto Fa’ bene il Bene, che si occupa di donare pasti e bevande calde. E non solo: anche dei piumoni verranno consegnati presso la stazione di Piazza Garibaldi alle persone in difficoltà.

Altresì, gli appuntamenti principali della Giornata mondiale del pizzaiuolo saranno le seguenti: alle 10.30 ci sarà la Santa Messa per i pizzaiuoli nella Basilica di Santa Chiara dove sarà installato il Praesepium; alle ore 11.00, invece, ci sarà alla consegna delle statuine che raffigurano pizzaiuoli dell’Apn  a chi ha contribuito a realizzare il Prasepium. Invece la preparazione delle 300 pizze per le fasce fragili sarà alla sede Apn di Napoli, alle ore 17.00.

 

Potrebbe anche interessarti