Giardino Pensile di Napoli: da domenica 16 maggio riapre al pubblico

Giardino Pensile
Giardini Pensili, Napoli

L’apertura al pubblico del Giardino Pensile di Napoli è stata annunciata dal direttore, Mario Epifani, proprio pochi giorni dopo dalla ripresa alle visite al Palazzo Reale. Infatti, sarà possibile a partire da domenica 16 maggio, tornare ad ammirare oltre le ampie sale del museo dell’ex-residenza dei reali borbonici, anche, i suoi giardini esterni.

Il tour culturale, infatti, prevede una passeggiata guidata tra le aiuole, disegnate con un andamento casuale e sinuoso, che ospitano piante, sia locali che esotiche. Come ad esempio: Ficus macrophylla, Strelitzia nicolai, Persea indica, Pinus canariensis, Magnolia grandiflora, Jacaranda mimosifolia e Cycas revoluta. Ogni singola specie, è contrassegnata dal cartellino che ne riporta la data della sua sistemazione all’interno del giardino. Lo storico vivaio, è delimitato da una cancellata con lance dalle punte dorate, che accompagna allo scalone principale, a forma di esedra. Questo passaggio serve da ingresso alla Biblioteca Nazionale, e fu realizzato nel 1924 da Camilo Guerra. Ai lati del quale è stato decorato da due Palafrenieri in bronzo ad opera di Peter Jakob Clodt von Jürgensburg.

Oggetto di un complesso intervento di restauro, terminato nel 2018, i cortili del Palazzo Reale, inoltre, rappresentano una vera e propria finestra che affaccia su una delle viste partenopee più suggestive. Dalla fontana centrale, infatti, è possibile ammirare il Golfo di Napoli, col Vesuvio sullo sfondo, fino alla penisola sorrentina e all’isola di Capri.

Un’immersione anche nel background della storica terrazza: “Il primo nucleo del Giardino Pensile di Napoli nasce a metà del XVII secolo, in epoca vicereale, e si estende lungo tutto il fronte a Mezzogiorno durante il regno di Carlo di Borbone. L’assetto attuale viene definito all’epoca di Ferdinando II nell’ambito della ristrutturazione del palazzo progettata da Gaetano Genovese (1838-58). In tale occasione il giardino fu collegato con un ponticello in ghisa al nuovo vestibolo di snodo tra l’Appartamento di Etichetta e quello privato, mentre fu prolungato con un terrazzo che consente l’affaccio anche sulla piazza del Plebiscito”.

Per quanto riguarda tutte le informazioni utili: la visita guidata al giardino pensile di Palazzo Reale sarà possibile ogni domenica, alle ore 11.00- 11.45 – 12.30. La visita accompagnata ‘IL GIARDINO SUL GOLFO’, è a cura di CoopCulture. Con una durata prevista di 40 minuti, ad un costo di € 5,00 a persona, più biglietto del museo (intero € 6,00, ridotto € 3,00) | Gruppi di max 15 persone.

Nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid e con ingressi contingentati, la prenotazione è obbligatoria sul sito di Coopculture.

Potrebbe anche interessarti