Giornate Europee dell’Archeologia, visite guidate ed eventi: il programma

Il prossimo week-end sarà totalmente dedicato all’archeologia, in particolare nei giorni 18, 19 e 20 giugno, in vista della Giornate Europee dell’Archeologia evento con cadenza annuale. Un’occasione in cui si cerca di sensibilizzare e avvicinare quanto più e possibile i cittadini verso l’arte, la cultura e il patrimonio archeologico.

Anche i Musei archeologici della Direzione Regionale dei Musei della Campagna aderiscono a questa iniziativa proponendo dei programmi interessanti.

In particolare il Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano si pone dalla parte dei bambini, per nuove scoperte e nuovi racconti e venerdì 18 giugno alle ore 19 sarà possibile visitare il museo, in cui saranno esposti corredi provenienti da tombe di bambini risalenti al IV sec. A.C. La tomba di un bambino 9815 in cui sono presenti un piccolo cinturone in bronzo e dello strigile, che alludono rispettivamente al ruolo guerriero e alla pratica atletica. La tomba di una bambina 9674 oltre alle statuette femminili di terracotta ricorrono invece vasi solitamente presenti nelle sepolture di donne adulte (vasi in cui erano custoditi gli ornamenti e oggetti per la cura della bellezza femminile come pinzette, spatoline e specchio di bronzo) che proiettano l’immagine della fanciulla verso un futuro, quello di sposa e madre, mai realizzato. Esposizione MAP per mostrare le scoperte provenienti dai territori degli Etruschi.

La mostra sarà inaugurata alle ore 19,00 successivamente al convegno “Ai vestiboli della luce. Amedeo Moscati: l’uomo e la sua epoca” organizzato dal Comune di Pontecagnano Faiano presso il Museo in occasione del 110° anniversario della fondazione dell’Ente e del 50° anniversario della scomparsa di A. Moscati.

Ingresso gratuito in occasione dell’inaugurazione della mostra. L’evento sarà realizzato nel rispetto delle norme anticontagio.

Per questa occasione ci sarà l’apertura dell’Anfiteatro Romano di Santa Maria Capua Vetere alle ore 10, accompagnato da un Briefing Stampa alla presenza del Presidente Nazionale Rosario Santanastasio.

Sarà possibile fare visite guidate al Museo Civico a Pietrelcina, al sito archeologico di Suessola e al Castello di Acerra. Domenica 19 giugno, passeggiata naturalistica al Parco del Partenio con visita al Castello del Matinale. In questi tre giorni parteciperà anche Castellammare di Stabia.  I soci della sede di Archeoclub d’Italia Castellammare di Stabia gireranno e manderanno sulla piattaforma Archeorama, un video dedicato agli acquedotti dell’ager stabianus, quelli che secondo i recenti studi sono di origine romana. A Nola, in Piazza Clemenziano, domenica 19 giugno, alle ore 18 e 40, visita guidata nel Trecentesco Complesso Monastico di Santa Chiara a Nola, attraverso meravigliosi ambienti che fanno da sfondo alle vicende nel viaggio al Purgatorio di Dante.

Di seguito  il calendario dettagliato degli eventi in programma in Campania dal 18 al 20 Giugno per Le Giornate Europee dell’Archeologia:

PIETRELCINA (BN)

Visite guidate Museo Civico.

DATA (data a scelta fra 18/19/20 giugno) 20 giugno: 10-12; 18-20.

SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE)

Visite guidate

DATA (data a scelta fra 18/19/20 giugno) 18/06/2021  ora ­­­ 10/13 – 16/18

TORRE ANNUNZIATA (NA)

Visita guidata presso il sito archeologico di Oplontis con approfondimento del tema “Maschere e bellezza nella villa di Poppea”._L’itinerario tra ambienti e pitture sarà arricchito da intermezzi recitativi e musicali e dalla riproduzione di scene di vita quotidiana riguardanti la bellezza e gli ornamenti femminili._Dopo aver visitato la villa i visitatori potranno visitare anche il museo dell’identità in palazzo Criscuolo dove sono esposti i reperti più significativi della villa di Poppea e della villa di Crassio : sculture, instrumentum domesticum, anfore per il trasporto di olio, vino, cereali, garum, balsamari e gioielli.

DATA (data a scelta fra 18/19/20 giugno) 18 giugno  ora ­­­17.00/19.30

NOLA (NA)

A Nola, in Piazza Clemenziano, Domenica 19 Giugno, alle ore 18 e 40, visita guidata nel Trecentesco Complesso Monastico di Santa Chiara a Nola, attraverso meravigliosi ambienti, attraverso meravigliosi ambienti che fanno da scenario al Purgatorio di Dante.

Potrebbe anche interessarti