“Presepi in mostra” a Casalnuovo, coro gospel e animazione: ingresso libero

presepi mostra

Napoli – Si avvicina sempre di più il periodo dei presepi, tradizione antichissima che, ancora oggi, riesce ad affascinare tutti, dai più grandi ai più piccini. È per questo motivo che Giorgio Nappi, fondatore del piccolo Museo Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi, decide di rendere omaggio a tale tradizione con una mostra. Durante l’evento “Presepi in mostra” verranno messe in esposizione le opere realizzate da tanti amici del posto, che hanno deciso di donare i propri presepi al museo. Non mancheranno, ovviamente, anche le statuine e i presepi stessi organizzati dai grandi maestri di San Gregorio Armeno, la celebre via di Napoli delle botteghe artigiane di presepi.

Caratteristica particolare della mostra è il connubio tra l’antica tradizione del presepe e quella del mestiere del sarto. Ad ospitare l’evento, infatti, sarà per l’appunto nel museo sopracitato, il quale si trova a Casalnuovo di Napoli, definita da oltre mezzo secolo “la città dei sarti”. Non a caso, proprio nel Museo Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi è esposta, in modo permanente, una piccola area con i “Ferri del Mestiere”. In quest’area è possibile apprezzare forbici, aghi, ditali, ferri da stiro, macchine da cucire e tanto altro ancora.

“Presepi in mostra”, l’evento che omaggia l’arte presepiale e sartoriale

“Vogliamo esaltare l’arte presepiale e l’arte sartoriale insieme.” annuncia infatti Giovanni Nappi. Per omaggiare l’arte presepiale e l’arte sartoriale, il simbolo della mostra sarà un presepe in miniatura incastonato in un antico ferro da stiro. Tra le statuine presenti, ovviamente, ci sarà anche quella del sarto, in mostra in uno dei presepi esposti. Non mancherà durante la giornata, anche uno spettacolo di coro gospel e animazione.

L’appuntamento dell’evento “Presepi in mostra” è per il prossimo 8 dicembre 2021 dalle ore 10.00. L’ingresso sarà libero fino alle ore 21:00. Il pubblico dovrà esser munito di mascherina e green pass secondo le norme anti-Covid. Inoltre, sarà possibili visitare la mostra anche nei giorni successivi, esclusivamente via prenotazione, da inviare all’indirizzo mail unacittache@gmail.com. All’interno dell’email bisognerà specificare se si tratta di gruppi di più persone, anche in caso di visita scolastica.

Potrebbe anche interessarti