MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Tokyo 2020, la napoletana Assunta Legnante porta a casa un’altra medaglia: è argento nel lancio del peso

assunta legnanteLa spedizione azzurra alle Paralimpiadi di Tokyo ha raggiunto quota 61 medaglie – 13 ori, 26 argenti e 22 bronzi – superando così l record di Seul ’88 con 58 medaglie conquistate. Atleti azzurri che continuano a portare a casa soddisfazioni su soddisfazioni, come la napoletana Assunta Legnante che dopo aver conquistato l’argento nel lancio del disco, conquista un altro secondo posto nel lancio del peso.

Assunta, originaria di Frattamaggiore, porta a casa la medaglia d’argento con la misura di 16.42. L’oro va all’uzbeka Safiya Burkhanova che trova al secondo tentativo il primato stagionale con 14.78, battendo per appena 16 centimetri l’azzurra, mentre completa il podio la messicana Rebeca Valenzuela Alvarez che va al record continentale con 13.72.

Assunta Legnante però è rimasta, di primo impatto, delusa da questo risultato. La campionessa napoletana infatti veniva da due ori consecutivi, uno conquistato a Londra 2012 e un altro a Rio 2016. Oggi non è riuscita nell’impresa di conquistare e difendere il metallo pregiato ma comunque tutta Frattamaggiore, così come tutta l’Italia è orgogliosa di lei – come si legge anche dai social.

Un utente, commentando il post del Comitato Italiano Paralimpico, scrive: “Assunta non devi scusarti per non aver preso l’oro, ma devi essere orgogliosa ad essere lì per rappresentarci. Sei un orgoglio italiano. Grazie“.

 

Chi è Assunta Legnante?

Soprannominata “cannoncino” per la potenza delle braccia, Assunta è nata a Frattamaggiore e ha iniziato a lanciare il peso da giovanissima. Nel 2004 viene esclusa dal CONI dalle olimpiadi di Atene. Motivo? Aumento della pressione intraoculare dovuta a un peggioramento della malattia di Assunta Legnante, un glaucoma congenito con cui convive sin da bambina. Avrebbe messo a rischio le sue gare e la sua stessa salute.

Lo stesso epilogo si ripete anche per le olimpiadi di Pechino 2008, la vista peggiora sempre più. È il marzo 2012, a 34 anni Assunta è diventata cieca.

Potrebbe anche interessarti