Basket serie D, playoff: Ercolano chiude la serie a Mugnano

seried
Dopo soli tre giorni di pausa si torna in scena in quel di Mugnano per la gara 2 tra Sporting Club Ercolano e Al Delfino Mugnano. La spunta Ercolano con un maestoso terzo periodo, nel quale annichilisce gli avversari e infrange i loro sogni di portare la serie a gara 3.

La partita non inizia bene per gli ospiti, forse messi sotto pressione dai favori del pronostico. Gli orange lasciano i soli Salvatore e Carrozzo a caricarsi il peso dell’attacco sulle spalle, mentre in difesa si evidenziano delle lacune più di carattere psicologico che fisico e tecnico.
Coach Caprio prova a scuotere i suoi alla pausa breve, ma nel secondo periodo la musica non cambia. Ercolano è costretta ad inseguire un Mugnano – aggressivo in difesa e ordinato in attacco – che con Palma e Fiore punisce le rotazioni difensive non sempre perfette degli ospiti.
Ospiti che vedono nei primi due periodi un Gaudino disastroso al tiro, ma che sotto le plance intimorisce gli avversari con stoppate e rimbalzi di  cui beneficia Carrozzo.
Il primo tempo si chiude, così, con un meritato più nove per Mugnano, bravo a limitare offensivamente gli orange e, in attacco, a punire spietatamente le pecche difesive dei ragazzi di coach Caprio.

Quando l’inerzia della partita sembra di Mugnano e quando sui volti dei ragazzi dello Sporting Club Ercolano si intravede ansia e preoccupazione salgono in cattedra, però, coach Caprio e Alessandro Gaudino.
Il primo cambia sapientemente la difesa passando da una marcatura a uomo ad una zona 2 -3, una mossa che mette in crisi l’attacco di Mugnano, le cui continue forzature favoriscono i contropiedi mortiferi di Salvatore e Formisano. L’altro, da vero capitano, con  9 punti in un minuto di gioco, ribalta il “gap” portando Ercolano per la prima volta in vantaggio.
E’ l’intensità difensiva a farla da padrona, infatti, Ercolano concede soltanto 7 punti nel periodo e sfruttando il nervosismo degli avversari (due tecnici nel quarto ndr) riesce ad andare sul 42 a 56.

Coach Caprio e i suoi sanno che non è finita ericordando quanto accaduto a Solofranon abbassano i ritmi di gioco. Mugnano, dal canto suo, non alza bandiera bianca fino all’uscita a 5 minuti dal termine del suo principale “go-to guy” Fiore, che esce per raggiunto limite di falli. Da questo momento la partita è in netta discesa per gli orange.
Ercolano chiude la pratica Mugnano con un netto 55 a 70, che concede ai ragazzi di coach Caprio la possibilità di ricaricare le batterie in vista della prossima settimana di allenamenti.
Per Mugnano non c’è nulla da recriminare. L’ottimo lavoro di coach Maddaluno, infatti, a tratti ha messo in difficoltà un’ Ercolano dimostratasi troppo forte.

Prossimo appuntamento domenica 26 aprile con gara 1 della semifinale, dove Ercolano ospiterà la Pall. Afragola, reduce da un secco 2 a 0 nella serie con il CUS Caserta.
Il sogno serie C nazionale continua per i ragazzi di coach Caprio e sarà fondamentale lavorare sugli aspetti che hanno concesso in gara 1  a Mugnano la possibilità, non realizzatasi, di agguantare una insperata vittoria.

Tabellini:
Al Delfino Mugnano vs Sporting Club Ercolano 55 a 70 
Parziali ( 17 a 12, 35 a 26, 42 a 56)
Al Delfino Mugnano:
Fiore (cap) 11, Avolio 3, Santoro, D’Esposito, Del Duca 9, Tavassi 2, Iorio 4, Palma 17, De gregorio 5, Alessio 2, Baiano 2. 
All.re Maddaluno 
Sporting Club Ercolano:
Formisano 6, Olivieri 15, Picone 3, Nappo, Cusitore 10, Ordine 2,  Salvatore 11, Gaudino (cap) 18, Mattei, De gaetano V ne, De gaetano P ne, Carrozzo 5.
All.re Caprio Ass. All.re Izzo 

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più