Il Napoli ad Euro 2016: ecco tutti i calciatori azzurri impegnati nella competizione

Euro-2016

Ieri hanno avuto inizio gli Europei di calcio 2016 con la partita inaugurale tra Francia (il paese ospitante) e Romania, un match che ha visto i padroni di casa vincere per 2-1, iniziando al meglio la competizione davanti al proprio pubblico.

Già nella prima partita è stato impegnato un calciatore azzurro: Vlad Chiriches. Il calciatore rumeno, anche se non ha giocato molto quest’anno con la maglia azzurra, è il pilastro difensivo della sua nazionale nonché capitano della squadra. Il girone in cui  si trova la Romania è all’apparenza molto equilibrato, infatti, insieme alla Francia  ci sono anche Svizzera ed Albania. La prima ha tra i convocati vecchie conoscenze del Calcio Napoli, la seconda, invece, annovera tra le sue fila Elseid Hysaij che si troverà, quindi, ad affrontare un suo compagno di squadra.

Un altro difensore partenopeo impegnato nella competizione con la Croazia è Ivan Strinic, poco utilizzato da Sarri ma sempre pronto a dare il suo contributo alla squadra. Nella Croazia dovrebbe giocare titolare, calato in un girone, sulla carta, abbordabile, nonostante la presenza della Spagna. Insieme agli iberici, però, ci sono anche Turchia e Repubblica Ceca, due squadre sulle quali la Croazia dovrebbe imporsi.

Parteciperà ad Euro 2016 anche il capitano del Napoli, Marek Hamsik, il quale è anche capitano della sua nazionale: la Slovacchia. Grandi sono le aspettative su di lui e su tutta la sua squadra, la quale potrebbe essere la vera sorpresa di questo Europeo. A comporre il Gruppo B ci sono: Slovacchia, Inghilterra, Russia e Galles. In questo girone nulla sembrerebbe scritto e Marekiaro ed i suoi compagni possono sperare anche in una qualificazione al primo posto.

Gli attaccanti azzurri che prenderanno parte a questo Euro 2016 sono: Lorenzo Insigne e Dries Mertens. I due saranno subito avversari poiché le loro nazionali (Italia e Belgio) si dovranno affrontare già Lunedì 13 nella partita inaugurale del Girone E, composto oltre che da queste due squadre anche dall’Irlanda e dalla Svezia di Ibrahimovic. Ai due giocatori azzurri toccherà più o meno la stessa sorte, entrambi dovrebbero partire dalla panchina ma si spera che grazie al loro talento sapranno trasformare il loro ruolo nella competizione da “comparse” a “protagonisti”.

Potrebbe anche interessarti