Napoli-Spezia 3-1, le pagelle: Zielinski sontuoso, Rafael incerto


Serata tranquilla per il Napoli che batte lo Spezia 3  1 in Coppa Italia e supera il turno. Di seguito le pagelle degli azzurri:

Rafael 5,5 – Poco reattivo in occasione del pareggio dello Spezia dove la deviazione di Albiol sul tiro di Piccolo avrebbe messo sicuramente in difficoltà qualsiasi portiere, tuttavia guardando la parabola lenta e tutto sommato centrale del pallone, avrebbe potuto fare certamente qualcosa in più. Ci si chiede se davvero Sepe sia meno efficace di questo Rafael. Incerto.

Maggio 6- Soffre un po’ lo scarso impiego avuto fin qui in stagione, non è sempre efficace quando si tratta di spingere sulla destra e fa fatica a rientrare le rare volte in cui si sovrappone, quando però mantiene la posizione non corre particolari rischi.

Maksmimovic 6,5- Un passo in avanti rispetto alla prestazione di Firenze: bravo quando si tratta di anticipare gli avversari, altrettanto nell’impostare l’azione dalle retrovie, insuperabile nelle palle alte non lascia spiragli allo Spezia.

Albiol 6,5- Ritorna al centro della difesa è i risultati sono evidenti. Gara tranquilla visto il valore degli avversari ma comunque efficace ogni qualvolta c’è da metterci una pezza. Sfortunata la sua deviazione in occasione del goal di Piccolo.

Strinic 6- Sempre pronto quando si tratta di spingere lungo la fascia sinistra, patisce in alcune circostanze la velocità degli esterni dello Spezia. Come al solito tanta roba in fase offensiva un po’ meno in quella difensiva. (Hysaj 85′ s.v.)

Rog 6,5- Buono l’esordio da titolare per il giovane croato che inizia in maniera timida ma con il passare dei minuti acquista sempre più fiducia. Nel primo tempo prova l’imbucata e l’inserimento ogni volta che ne ha la possibilità lasciando però scoperta la sua zona di campo. Nel secondo è più disciplinato e i risultati arrivano quando da una sua splendida giocata arriva l’assist perfetto per il terzo goal di Gabbiadini.

Diawara 6,5- Preciso e puntuale con le sue giocate offre sia fluidità alla manovra che sostanza in fase difensiva. Gioca liberamente senza particolare pressione e dai suoi piedi iniziano i maggiori pericoli per la difesa avversaria. Altra gara da veterano per il giovane centrocampista azzurro.

Zielinski 7,5- Pochi minuti e mette subito in chiaro, come se ce ne fosse ancora bisogno, che lui in questo Napoli è un titolarissimo e non una semplice alternativa: dribbling fulminante e tiro chirurgico alle spalle del portiere. Per il resto della gara grande qualità in mezzo al campo che lo porta ad essere di sicuro il migliore in campo di questa gara.

Giaccherini 7- Non subito nel vivo del gioco nella prima frazione di gara, si riscatta nella ripresa quando prende le misure alla difesa avversaria e con un taglio degno del miglior Callejon colleziona un goal capolavoro sullo splendido assist di Insigne. In questo Napoli il suo apporto potrà sicuramente tornare utile.

Gabbiadini 6,5- Davvero un peccato vedere il miglior Gabbiadini quando ha ormai le valige pronte. Al di là del goal, buona prestazione per l’attaccante azzurro che si muove bene e sfiora il goal in diverse occasioni. Comunque andrà a finire il suo impegno sarà ricordato con affetto. ( 82′ Pavoletti ) 6 – Giusto il tempo di battezzare il suo esordio in maglia azzurra e colleziona già una buonissima occasione che però non riesce a concretizzare. Intanto però il suo peso lì davanti inizia già a farsi sentire.

Insigne 6,5- Il più vivace dell’attacco azzurro è autore di una prestazione di buon livello. Nel primo tempo sfiora il goal con uno splendido tiro a giro, nella ripresa serve un assist al bacio per Giaccherini che finalizza nel miglior modo possibile. (Callejon 77′ s.v.)

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più