Icardi con Koulibaly: “Deluso da San Siro”. Mertens: “Il mio fratello napoletano”

Sono tanti gli attestati di vicinanza che Kalidou Koulibaly sta ricevendo in queste ore. Se il sindaco di Milano, Giuseppe sala, si è scusato a nome di tutta la città, i compagni di squadra hanno letteralmente fatto cerchio intorno a K2 per sostenerlo in questo momento complicato.

Su Instagram Mertens scrive: “Sei una delle persone migliori che conosco, per favore non cambiare mai. Non reagire a queste stronzate, resistiamo insieme!”A corredare il tutto gli hashtag #notoracism e il simpatico #monfreronapolitain, che tradotto significa “il mio fratello napoletano”.

“Un semplice sorriso questo è tutto ciò che serve. Quelle persone mancano di tutta la classe che tu mostri giorno dopo giorno, come calciatore e come persona. Ti amiamo, Kouly!” – questo è il messaggio di Younes, mentre Thais, la moglie di Allan, scrive: “Quello che è successo al San Siro questa sera è un vero schifo! Il calcio è di chi lo ama. No al razzismo. Siamo tutti con te Kalidou Koulibaly”.

Anche Mauro Icardi, attaccante dell’Inter, ha dedicato un post a quello che ieri sera era un suo avversario: “Sono deluso da quello che è successo ieri a San Siro. Diciamo basta al razzismo e la discriminazione”.

Intanto, il giudice sportivo ha comminato due turni di squalifica sia al difensore che a Lorenzo Insigne, entrambi espulsi. Due giornate a porte chiuse invece per l’Inter, più un terzo turno dove a essere chiusa sarà solo la curva.

Potrebbe anche interessarti